rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cronaca San Lorenzo / Largo Settimio Passamonti

Malamovida a San Lorenzo, stretta di polizia e carabinieri: un militare aggredito in largo Passamonti

Gli interventi delle forze dell'ordine anche a Parioli e Porta Maggiore

Continuano i controlli da parte delle forze dell'ordine per contrastare assembramenti e garantire il rispetto delle norme anti-covid. Numerosi gli interventi di polizia e carabinieri che nella notte di venerdì hanno sorvegliato e pattugliato le zone di San Lorenzo, Parioli e Porta Maggiore.

Dopo i recenti episodi di 'malamovida' accaduti a San Lorenzo nei giorni scorsi, come l'accoltellamento di un ventitreenne in via dello Scalo e la rissa tra giovanissimi in piazza dell'Immacolata, il quartiere continua ad essere 'sorvegliato speciale'. Il Questore Mario Della Cioppa, nel corso di una recente conferenza stampa, ha sottolineato come sia "in atto un'analisi per la rimodulazione dei dispositivi di controllo della movida. Il fenomeno è in evoluzione visto che davanti c'è uno scenario di riaperture".

Nell’ambito dei servizi interforze, il personale dell’Arma dei Carabinieri ha proceduto all’arresto di una persona per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale, mentre gli agenti del Commissariato San Lorenzo, diretto da Giuseppe Rubino, hanno denunciato un cittadino italiano per violazione di un Daspo Urbano. Inoltre, durante il servizio gli agenti hanno riscontrato 3 violazioni al Codice della Strada, sanzionato 10 cittadini per violazione norme anti-covid e controllato 3 attività commerciali.

L'aggressione ad un carabiniere in largo Passamonti

Ricevuta una segnalazione di persone in assembramento, i Carabinieri della Stazione San Lorenzo, sono intervenute in largo Passamonti dove hanno notato una lite animata tra una donna e un giovane. Quando si sono avvicinati per calmare gli animi, il ragazzo (ventiseienne romano con precedenti) visibilmente agitato, ha tentato la fuga ma è stato raggiunto.
Per evitare l’identificazione, il giovane ha opposto resistenza, colpendo con il gomito il volto di un Carabiniere e, una volta bloccato, lo ha morso e graffiato all’avambraccio. Con l'ausilio di altre pattuglie, i Carabinieri hanno arrestato il giovane  mentre tutti gli altri presenti si sono allontanati per evitare di essere identificati e sanzionati e, alcuni di essi, hanno anche lanciato, da notevole distanza, delle bottiglie di vetro verso i militari, senza colpire nessuno. L’arrestato è stato poi accompagnato in caserma e trattenuto in attesa del rito direttissimo.

Ai Parioli 11 violazioni per somministrazione di alcol a minori

Gli agenti del II Distretto Salario Parioli, diretto da Angela Cannavale, coadiuvati dal personale Del Reparto Crimine Lazio, unitamente ad altri equipaggi dei locali commissariati, durante i controlli realizzati hanno elevato 11 violazioni per somministrazione di sostanze alcoliche a minori, di cui due penali per infra sedicenni. Sono, pertanto, al vaglio le posizioni dei locali di Via Nizza che hanno violato la normativa sulla somministrazione di alcolici ai minori. Potranno essere, infatti, adottati dal Questore eventuali provvedimenti di sospensione della licenza. In piazza di Porta Maggiore, invece, i Carabinieri della Stazione Roma Piazza Dante hanno deferito in stato di libertà un 35enne somalo sorpreso mentre danneggiava la portiera di un’autovettura in sosta, tentando poi di infrangere, con una bottiglia di vetro, il finestrino lato guida.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malamovida a San Lorenzo, stretta di polizia e carabinieri: un militare aggredito in largo Passamonti

RomaToday è in caricamento