Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca San Basilio / Via Corinaldo

Arrivano le "guardie", i pusher bruciano soldi e cocaina per evitare l'arresto: il blitz al 'bar della Coltellata'

Blitz dei poliziotti del commissariato San Basilio nella zona del 'Bar della Coltellata', in manette sette persone tra i 17 e i 59 anni tutti della provincia di Frosinone

San Basilio ancora nel mirino della polizia per il contrasto allo spaccio di droga. Nel corso di un’operazione condotta martedì pomeriggio sono finite in manette sette persone, tra cui un minorenne, che avevano messo in piedi una vera e propria impresa attiva sette giorni su sette nella piazza del 'bar della Coltellata', in via Corinaldo, e che nel tentativo di liberarsi di droga e soldi li hanno bruciati.

I poliziotti del Distretto San Basilio, coordinati dal dirigente Eugenio Ferraro, hanno monitorato la strada per ore documentando il viavai di clienti e l’organizzazione del giro di spaccio: le vedette avvisavano attraverso un codice della presenza di forze dell’ordine, gli ‘addetti alla distribuzione’ dovevano custodire la droga prima della vendita vera e propria e poi smistarla, i ‘pr’ agganciavano i clienti e i pusher si occupavano di vendere le dosi.

Il dedalo di vie di San Basilio il terreno d’azione, uno stabile protetto da grate metalliche l’epicentro dell’attività: nel corso degli appostamenti gli investigatori sono stati testimoni di numerosi scambi di droga e denaro, sino a quando non è scattato il blitz, cui ha partecipato anche Condor, il cane antidroga in forze alla polizia.

Gli agenti hanno ispezionato lo stabile scoprendo una soffitta chiusa in cui era custodita una cassaforte murata nascosta dietro un mobile. All’interno hanno trovato una busta di plastica con 326 involucri da un grammo circa ciascuno, mentre nel seminterrato, protetti dalle grate, hanno sorpreso due minorenni mentre stavano distruggendo altra droga sfruttando un fornello da campeggio collegato a una bombola a gas. Nella stessa stanza sono stati trovati inoltre 1.200 euro in contanti.

Sei dei sette arrestati - tutti tra i 19 e i 59 anni d’età e originari della provincia di Frosinone - sono stati processati per direttissima mercoledì mattina: sono accusati di spaccio in concorso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrivano le "guardie", i pusher bruciano soldi e cocaina per evitare l'arresto: il blitz al 'bar della Coltellata'

RomaToday è in caricamento