Cronaca

Roma est: salvati 15 gatti, vivevano in una casa fra escrementi e spazzatura

L'intervento di polizia locale, carabinieri e servizi sociali. Gli animali affidati ai volontari del canile della Muratella

Vivevano fra escrementi e spazzatura assieme a 15 gatti. E' stato a seguito di alcune segnalazioni su una situazione di degrado e carenze igieniche che la Polizia Locale di Roma Capitale del Gruppo Torri, congiuntamente ai Carabinieri di San Vittorino ed ai servizi sociali  del VI Municipio, si è recata la mattina di venerdì 18 gennaio presso un'abitazione nella periferia est della Capitale, dove viveva una donna di 50 anni con il figlio 29enne. 

All’interno dell’appartamento, come accertato dalla Asl in un precedente sopralluogo, sono stati rinvenuti 15 gatti che vivevano in un ambiente infestato da rifiuti di vario genere, escrementi e cibo in stato di decomposizione. Nonostante il luogo igienicamente a rischio, gli animali sono stati trovati in buone condizioni di salute.

Grazie alla mediazione degli agenti è stato possibile recuperare i felini al fine di garantire loro condizioni di vita più salubri. Gli animali, dopo i primi accertamenti medici, sono stati affidati al canile della Muratella. Le persone dimoranti nell'appartamento, saranno monitorate dai servizi sociali.

L'intervento segue una serie di operazioni eseguite dagli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale a tutela delle persone, in condizioni di disagio sociale, e dei loro animali bisognosi di assistenza.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma est: salvati 15 gatti, vivevano in una casa fra escrementi e spazzatura

RomaToday è in caricamento