Barca in pericolo vicino gli scogli a Torre Astura: in salvo due bambine

Cinque le persone messe in salvo dagli uomini della Guardia Costiera. E' accaduto sulla costa sud del Lazio

Torre Astura (foto wikipedia)

Sono rimasti incagliati nel basso fondale sulle coste laziali a bordo della loro barca a motore. Quindi l'allerta al 1530 con l'arrivo sul posto di una motovedetta della Guardia Costiera di Anzio. E' accaduto nel pomeriggio di ieri al largo di Torre Astura. A bordo in totale cinque persone, comprese due bambine che a causa dell’accaduto si erano comprensibilmente impaurite.

POSTO SEGNALATO - Prontamente il personale del GC B89 e della M/V Cp 859, impegnati in questo periodo nell’operazione “Mare sicuro”, sotto il coordinamento della sala operativa della Guardia Costiera Anziate, mollavano gli ormeggi dirigendo sul punto segnalato.

IN BALIA DEL MARE - Una volta sul posto, il personale della Guardia Costiera constatava preliminarmente il buono stato di salute dei diportisti e successivamente iniziava a prestare ausilio all’unità, riuscendo a farla disincagliare ed a condurla in sicurezza su un fondale più profondo, lontano dagli scogli dove a causa delle condizioni meteo marine continuava a sbattere con il rischio che si potessero creare delle falle nello scafo. 

CINQUE PERSONE TRATTE IN SALVO - Tre delle cinque persone, tra le quali le due bambine ed il padre, originari di Trento, venivano imbarcate sulla motovedetta CP 859 che dirigeva verso il porto di Anzio mentre il gommone GC B89 restava in assistenza alle persone rimaste sull’unità, la quale veniva presa a rimorchio di un natante a motore intanto sopraggiunto, dirigendo poi per il rientro in porto ad Anzio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

UNITA' NEL PORTO DI ANZIO - L’operazione si è conclusa  poco dopo con l’arrivo di tutte le unità nel porto di Anzio. Solo un brutto spavento quindi per le cinque persone a bordo del natante in avaria, la chiamata tempestiva al 1530 infatti ha permesso di attivare subito i soccorsi prima che la situazione potesse aggravarsi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Gioca due euro e ne vince 500mila per comprare una casa

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

  • Coronavirus, a Roma città 131 nuovi casi. 181 in tutto il Lazio

  • Coronavirus, a Roma città 108 nuovi casi da Covid19. Focolaio in una RSA

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento