"Saltafila" per entrare al Colosseo, identificati 60 promoter

In corso accertamenti, insieme all'Ispettorato del Lavoro, sulle agenzie a cui fanno capo le persone fermate, per verificare il pagamento dei tributi assistenziali o eventuali fenomeni di sfruttamento illegale dei lavoratori

Sessanta "saltafila" identificati al Colosseo. E' questo il bilancio di una operazione del reparto Commercio Ambulante del I Trevi che, questa mattina, insieme alla Polizia Provinciale, ha controllato chi avvicinava con insistenza i turisti in coda per entrare nell'Anfiteatro Flavio, con sedicenti offerte sulla possibilità di non fare la fila o con servizi su percorsi riservati e visite guidate.

Gli agenti hanno identificato 60 promoter di diverse nazionalità. Sono stati multati due uomini, uno di nazionalità rumena, l’altro proveniente da El Salvador, per esercizio abusivo di attività di guida turistica. Altri due sono stati portati al centro di foto-segnalamento della Questura perché sprovvisti di documenti.

Sono in corso accertamenti, insieme all'Ispettorato del Lavoro, sulle agenzie a cui fanno capo le persone fermate, per verificare il pagamento dei tributi assistenziali o eventuali fenomeni di sfruttamento illegale dei lavoratori.

colosseo-6

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus, a Roma 1362 nuovi casi. Nel Lazio 59 morti nelle ultime 24 ore: mai così tanti da inizio pandemia

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

Torna su
RomaToday è in caricamento