Cronaca

Salaria: arrestata Danubia la "mani di forbici" dell'estorsione

Una donna di 24 anni ieri notte è stata arrestata dalla Polizia per estorsione di denaro a prostitute e clienti. Li minacciava con le forbici per costringerli a farsi consegnare 50 euro al giorno

Ieri notte gli agenti del Gruppo Sociale Sicurezza Urbana, diretti dal comandante Carlo Buttarelli, hanno messo fine alla “carriera” di Danubia. La trans brasiliana di 24 anni pretendeva soldi dalle prostitute per consentirgli di esercitare sulla consolare. Le forbici erano il suo strumento di persuasione e con queste estorceva denaro a prostitute e clienti.

L’ultimo episodio di violenza denunciato risale a domenica scorsa quando ad avere la peggio è stato un funzionario della Polizia Municipale che, di passaggio con la famiglia, era intervenuto per scongiurare un’aggressione. Una “tassa” di 50 euro al giorno: chi non la pagava, veniva malmenata e derubata dell’intero incasso. Sempre con la minaccia delle sue immancabili forbici Danubia metteva in atto le sue angherie, fino a che una delle tante prostitute si è decisa a denunciare l’aguzzina.

Questa denuncia ha permesso agli agenti di Buttarelli di appostarsi e di intervenire mentre avveniva l’aggressione ai danni di una donna per di più incinta. Il G.S.S.U. opera specificamente in situazioni di estremo degrado a difesa della sicurezza dei cittadini e a tutela dei più deboli. Già un anno fa aveva sgominato un racket di balordi che armati di bastone e machete taglieggiavano le ragazze per farle “lavorare” sulla Salaria.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salaria: arrestata Danubia la "mani di forbici" dell'estorsione

RomaToday è in caricamento