menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parco della Madonnetta terra di nessuno: clochard minaccia col coltello runner e poi viene picchiato

L'ex Punto Verde Qualità torna di nuovo al centro delle cronache del X Municipio. I due runner non sono rimasti feriti

Il Parco della Madonetta, ex Punto Verde Qualità al centro del dibattito dopo la morte di Riccardo, il 16enne morto lo scorso 26 febbraio per un malore dopo quella che gli amici e la madre hanno descritto come una fuga da un senzatetto che lo ha inseguito perché si era avvicinato troppo al suo rifugio, torna al centro della cronaca del X Municipio.

Nel pomeriggio di Pasquetta, infatti, nell'area verde abbandonata due runner sono stati inseguiti da un clochard "armato di coltello". L'uomo, stando al racconto dei due fatto alla polizia di Stato, li ha minacciati mentre percorrevano il sentiero del parco, intorno alle 17. Una dinamica che ha ricordato la tragedia del giovane Riccardo tant'è che, secondo le prime indagini supportate dalle testimonianze delle vittime rimaste illese, quell'uomo "armato di coltello" sarebbe stato il 54enne clochard, già identificato dopo le ispezioni fatta in merito alla morte di Riccardo.

Nel giro di pochi minuti, attirati dal nugolo di poliziotti, sul posto si sono recati anche diversi residenti e Daniela Salustri, la mamma di Riccardo. Con lei anche Alessandro Aguzzetti presidente del Cdq Difendiamo Acilia: "La situazione ormai è fuori controllo, quella ex palestra aperta a tutti è un pericolo che può innescare un'altra tragedia. Quello che chiediamo è l'immediata chiusura e messa in sicurezza della struttura. Non mi fermerò, insieme a Daniela fino a quando questo non accadrà".

Viaggio nel parco dove Riccardo ha perso la vita, tra degrado e pericoli (poco) nascosti

Intorno alle 18:30 la polizia è intervenuta nuovamente con un secondo blitz. Questa volta, a chiedree aiuto, è stato il 54enne clochard. L'uomo, secondo quanto da lui stesso raccontato, sarebbe stato picchiato da due connazionali perché "colpevole" di aver attirato troppo l'attenzione. Un racconto al vaglio degli inquirenti, ma di certo ci sono le ferite riportate e giudicare guaribili in 20 giorni dai medici dell'ospedale Grassi: il 54enne ha riportato contusioni e una costola incrinata. 

La situazione del Parco della Madonnetta, abbandonato dal Campidoglio nonostante anche due blitz dei carabinieri che ne avevano fotografato la situazione prima della morte di Riccardo, rischia di diventare ingestibile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento