Rubavano corrente da cabina pubblica per illuminare appartamento occupato

L'intervento da parte dei carabinieri della stazione Quadraro. Sul posto sono intervenuti tecnici Acea per mettere in sicurezza gli impianti

foto di repertorio

Rubavano energia elettrica per alimentare l'appartamento che abitavano in maniera abusiva in via Giulio Igino, al Quadraro vecchio. A porre fine all'erogazione gratuita di corrente, l'intervento dei carabinieri della stazione Roma Quadraro.

Un uomo e una donna, entrambi 39enni di origine siriana, avevano collegato in maniera abusiva due cavi di una cabina elettrica pubblica posizionata in strada, al contatore dell'alloggio che chiaramente non conteggiava i cosumi, consentendogli di avere dunque elettricità "gratis".

Quando i militari della stazione Quadraro sono intervenuti, perché allertati da alcuni cittadini, hanno seguito i cavi "volanti" che fuoriuscivano dalla cabina e hanno individuato il furto. L’elettricità sottratta illecitamente alimentava l’intero appartamento di via Giulio Igino, situato al piano terra e da tempo occupato abusivamente.

L’intervento dei tecnici specializzati dell’ACEA ha certificato la manomissione dei sigilli della cabina ed ha provveduto alla messa in sicurezza degli impianti mentre i due arrestati sono stati trattenuti in caserma in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento