Ruba carta di credito e spende 32mila euro: arrestato

L'uomo, originario della provincia di Caserta, grazie a un documento di identità falso ha effettuato bonifici fino a 31.800 euro. In manette per truffa, sostituzione di persona e atto falso

Operazioni bancarie per quasi 32 mila euro con una carta di credito non sua. È stato arrestato dai carabinieri con l'accusa di truffa, sostituzione di persona e uso di atto falso un 57enne originario della provincia di Caserta. 

La cifra è stata spesa dall'uomo in soli sei giorni con 14 operazioni distinte per un totale di 31.800 euro. La carta di credito in questione appartiene a un 54enne della provincia di Salerno che però non si è accorto del furto fino a quando non ha letto il primo estratto conto. 

L'uomo, già conosciuto alle forze dell'ordine, era ben organizzato tanto da aver un documento falso intestato alla vittima sempre con sé. Tutto è iniziato il 20 settembre quando aveva iniziato a prelevare denaro e a disporre bonifici bancari verso conti correnti bancari e postali che aveva acceso sotto falso nome. 

Da un lato la denuncia dell'uomo ai carabinieri una volta visionato l'estratto conto, dall'altro la direttrice dell'istituto di credito di via Barberini da cui venivano estratti i soldi che, dal momento che l'uomo continuava imperterrito a sottrarre denaro, ha avvisato il 112. I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma sono entrati in banca ed hanno scoperto il 57enne allo sportello mentre stava effettuando l’ennesimo bonifico dell’importo di 12.000 euro, operazione non andata a buon fine grazie all’intervento dei militari. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’uomo, che inizialmente ha continuato nella sua parte anche davanti ai carabinieri, ha successivamente ammesso le sue colpe. È stato così accompagnato in caserma in attesa del rito direttissimo. Sono tuttora in corso le indagini dei militari dell’Arma per verificare la presenza di eventuali altri conti correnti fittizi, oltre a verificare che fine abbia fatto tutto il denaro prelevato fraudolentemente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • A Roma la stretta anti Covid, Raggi chiede più controlli: nel week end task in campo tra movida e periferie

  • Coronavirus, a Roma 494 casi. Nel Lazio 994 nuovi contagi

  • Ater, in vendita oltre 7mila case popolari dal Laurentino a San Basilio: ecco il piano

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Torna #vialibera: a Roma quindici chilometri di strade solo per pedoni e ciclisti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento