Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Roma, troppi affollamenti: weekend stop a fermate metro e 4 varchi anti assembramento nelle vie dello shopping

Sono alcune delle misure decise dal Comitato per l'ordine e la sicurezza presieduto dal prefetto di Roma Matteo Piantedosi

ANSA/ANGELO CARCONI

Saranno quattro 'punti di regolamento degli accessi'. I fari delle forze dell'ordine saranno puntati su via del Corso e Tridente nel weekend, al centro della Capitale: in particolare i "check point" saranno in piazza del Popolo, piazza di Spagna, Largo Goldoni e Largo Chigi. Questi punti avranno il compito, qualora le vie principali superassero la 'soglia di saturazione' distribuire in maniera omogenea il transito delle persone sulle vie adiacenti.

I punti verranno presidiati in maniera particolare dalla polizia locale e dalla protezione civile che gestiranno in modo 'dinamico' il flusso delle persone. Cosa vuole dire? Quando dall'elicottero della polizia di Stato o dalle telecamere della sala operativa delle Questura verrà segnalata una saturazione della strada i varchi indirizzeranno le persone sulle vie adiacenti. Insomma si useranno criteri scientifici così come già fatto durante le manifestazioni. 

Megafoni per ricordare le norme anti Covid 

Non solo: in caso di eccessiva concentrazione delle persone sulle principali vie dello shopping le forze dell'ordine ricorderanno i divieti anti Covid anche tramite megafoni. Dalle auto della polizia locale verranno infatti diffusi messaggi pre registrati per ricordare le misure come la mascherina e la distanza di sicurezza.  

Cosa si può fare e cosa no dopo il dpcm

Le stazioni della Metro A chiuse sabato e domenica 

Secondo quanto emerso dal tavolo in Prefettura, le fermate metro di piazza di Spagna e Flaminio nelle giornate di sabato e domenica saranno chiuse dalle 10 fino alle 20. 

Secondo quanto si è appreso, la chiusura delle stazioni metro Spagna e Flaminio nelle giornate di sabato e domenica sarà "funzionale" proprio al dispositivo previsto per il contingentamento delle presenze sulle vie dello shopping. Simili moduli verranno attuati anche a via Cola di Rienzo, via Candia, via Ottaivano e viale Giulio Cesare dove le metro non chiuderanno ma, in caso di assembramento, attraverso "moduli dinamici" verranno chiuse momentaneamente al transito veicolare alcune parti delle strade creando delle aree pedonali 'spot' per decongestionare l'affollamento.

Attenzione anche ai parchi e al mare di Ostia 

Sotto la lente della prefettura non potevano poi non finire i principali parchi della Capitale e il litorale di Ostia: all'interno di villa Borghese, Villa Ada e Villa Pamphilij arrivano le pattuglie "a spostamento rapido" cioè a cavallo, in moto o in bici mentre gli arenili del lungomare di Ostia e il litorale capitolino saranno presidiati anche dalla Capitanerie di Porto, che interverrà in caso di assembramenti. 

Al momento, quindi, non è previsto un contingentamento del lungomare, ma come nel centro di Roma, la presenza della polizia locale e delle altre forze dell'ordine sarà decisamente più intensa sia al mare che in pineta. 

Il blocco del traffico domenica 15 novembre

Le misure a Civitavecchia e Fiumicino 

Anche sul litorale nord si saranno controlli da Civitavecchia a Fiumicino. Il sindaco Montino per fare il punto sull'emergenza coronavirus ha organizzato ieri una riunione del Coc. Erano presenti la Polizia Locale, la Protezione civile, la Polizia di Stato, l'Esercito, la Guardia Costiera, la Guardia di Finanza, il delegato alla Sicurezza e i dirigenti di tutte le aree del Comune.

"Abbiamo concordato di intensificare il più possibile i controlli in queste aree soprattutto il sabato e la domenica - ha sottolineato il sindaco - sia di pattuglie sia di volontari. È un lavoro impopolare, sicuramente, ma è necessario farlo richiamando tutte e tutti al rispetto delle regole specialmente sull'uso corretto della mascherina e sul distanziamento e, se necessario, multando chi le trasgredisce".

"Inoltre ho chiesto di fare un lavoro di sensibilizzazione sui ristoratori, i negozianti e i gestori di locali perché collaborino con le forze dell'ordine per limitare gli assembramenti che si creano fuori da ristoranti, bar, pasticcerie e negozi - ha concluso -. Cerchiamo di evitare di prendere misure più restrittive di quelle già adottate perché capiamo che le persone sono stanche e hanno bisogno di quel minimo di socialità possibile in questa fase. Per questo serve, però, la collaborazione di tutte e tutti: dell'amministrazione, delle forze dell'ordine, dei commercianti, ma anche delle cittadine e dei cittadini. La settimana prossima tireremo le somme del week end e valuteremo la situazione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, troppi affollamenti: weekend stop a fermate metro e 4 varchi anti assembramento nelle vie dello shopping

RomaToday è in caricamento