rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Aurelio

Violentata in un centro massaggi, si indaga su altri casi sospetti

La polizia ha fatto un paio di sopralluoghi in quell'appartamento usato come studio. Sotto la lente ci sono altre denunce simili

Un annuncio sul web e l'idea di trascorrere un'ora di relax. Un appuntamento però trasformato presto in un incubo dove una ragazza romana di 21 anni è stata violentata sessualmente da un uomo di 35 anni, uno specialista nei massaggi. Scenario dell'abuso un centro che, come emerso, non ha neanche una insegna davanti alla porta. Un appartamento trasformato in uno studio sul quale ora la polizia di Stato e la procura di Roma vogliono vederci chiaro, valutandone anche il sequestro.

I fatti sono andati in scena nella mattinata di domenica primo maggio. Un giorno festivo e forse con poche persone in giro nella zona di Cornelia. Secondo quanto ricostruito, la vittima aveva trovato giorni prima un annuncio su internet di uno studio di massaggi che le interessava. Preso l'appuntamento per una seduta rifocillante alla schiena, è arrivata nell'appartamento-studio e si è messa comoda. 

Ad accoglierla uno specialista, un uomo che la ragazza ha raccontato di non aver mai visto prima. La seduta però presto si è trasformata in un incubo. Il massaggiatore l'avrebbe molestata palpeggiandola nelle parti intime più volte fino a cercare un approccio sessuale completo. A quel punto la ventunenne, nonostante lo choc, ha avuto la prontezza di reagire fuggendo in strada. In via Giovanni Battista Somis ha chiamato il numero unico per le emergenze e sul posto sono arrivati gli agenti del reparto volanti attivando il protocollo per il reato di genere. 

Il 35enne, trovato ancora nel centro, è stato arrestato. È accusato di violenza sessuale e domani sarà ascoltato dal gip titolare del caso per la convalida. Ad indagare sul caso ora sono gli ispettori della squadra mobile e, nello specifico, i poliziotti che seguono i casi di violenza sulle donne. Secondo la versione della giovane, che è stata sentita due volte ieri l'appuntamento era stato fissato proprio su uno dei tanti siti online che pubblicizzano massaggi. 

È proprio sul mondo on line e su altre denunce simili che si stanno concentrando le indagini degli inquirenti. Secondo quanto emerso, infatti, sotto la lente ci sarebbero altri casi sospetti che meritano un approfondimento. Una ipotesi, al momento, che servirà anche per eliminare ogni possibile dubbio su una eventuale recidività del massaggiatore di 35 anni. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violentata in un centro massaggi, si indaga su altri casi sospetti

RomaToday è in caricamento