Cronaca

Lettori: Roma-Lido: “Servizio da snervante a penoso”

Un lettore racconta la sua odissea quotidiana sui mezzi pubblici, in treno dalla stazione di Ostia Stella Polare, tra treni da cambiari e ritardi cronici #meglioapiedi

"Storia fresca fresca di mezzi: questa mattina alle ore 6.50 mi reco alla stazione Stella Polare per prendere il treno delle ore 7.00 direzione Roma.
 Il treno arriva in orario, strano lo so, salgo e noto con "rammarico" che il conducente ha problemi nelle operazioni di chiusura porte.
Alla fine si riesce a partire ad ogni stazione si ripete la stessa storia, per ogni fermata si perdono circa 5 minuti per chiudere le porte. Giunti alla stazione di Acilia la soave voce del conducente dice :"Si prega i gentili viaggiatori di scendere " ore 7.20  e ci si trova ad Acilia quando dovrei trovarmi quasi in dirittura d'arrivo.
Tutta la gente scende, ovviamente non parliamo di 5 persone bensì di qualcosa come un centinaio di persone. Il treno chiude le porte, forse grazie all'intervento di qualche mago, e riparte lasciando i viaggiatori come dire irritati!
Tocca aspettare il treno successivo il quale arriva già pieno di gente e salire non è proprio una passeggiata. Finalmente si arriva a roma alle 7.50.

Il treno ovviamente era uno di quelli fatiscenti perchè i treni migliori vengono conservati per la gente che deve andare a mare non per quelli che tutte le mattine devono andare a lavorare!
Per fortuna il rincaro di biglietti e abbonamenti è servito a qualcosa: prima il servizio era snervante ora è addirittura penoso!
"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lettori: Roma-Lido: “Servizio da snervante a penoso”

RomaToday è in caricamento