Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca

Roma Lido, altri guai: vandali danneggiano a sassate uno dei 4 treni rimasti

Nessuno è rimasto ferito ma i sassi lanciati hanno colpito il treno che svolgeva il servizio in diversi punti. Pendolari in banchina tra i 25 e i 30 minuti

Foto dal gruppo Comitato Pendolari Roma - Il Trenino

Un fitto lancio di sassi contro un treno della Roma Lido tra Magliana e Tor di Valle ha danneggiato, e messo fuori uso, una delle quattro vetture rimaste del trenino che collega Ostia a Roma nei due sensi di marcia. La cronaca, fortunatamente, non racconta di feriti. I disagi per i pendolari, però, sono incalcolabili: anzi, lo sono nel giro di 30 minuti di attesa tra una corsa e l'altra. Il treno, nonostante i danni riportati al parabrezza del macchinista e ad uno dei finestrini laterali, è riuscito a raggiungere la stazione capolinea di Porta San Paolo, prima di essere portato in manutenzione. 

I danni non sembrano comunque essere gravi. Sarà necessario sostituire i vetri danneggiati, ma per i prossimi giorni il convoglio danneggiato sarà fuori uso e così i treni a disposizione saranno solamente tre. La Roma-Lido, infatti, da settimane (nonostante i vari appelli di sindacati e pendolari) è già ridotta ai minimi termini. Sui 6 treni necessari per mantenere la frequenza programmata a 15 minuti, Atac non riesce infatti a mettere sui binari più di 4 treni, con attese medie di 20-25 minuti. 

Frequenza a 30 minuti

Con questo atto vandalico, invece, i treni saranno tre con le attese che rischiano di toccare i 30 minuti. Dure le reazioni delle assocazioni che supportano gli utenti del servizio. "Un altro treno di meno per il servizio passeggeri, già ridotto al lumicino per le "dimenticanze" dell'Azienda, del Campidoglio e, parte, della Regione Lazio. Condanniamo il gesto ed esprimiamo solidarietà sia al personale che agli utenti" commenta l'associazione TrasporTiamo.

Presentata un'interrogazione in Regione

Secondo il Comitato Pendolari della Roma Lido, che giorni fa aveva denunciato il rischio che - proprio per la mancanza di treni - da settembre il servizio potrebbe fare a meno di ben 5 stazioni, si è rifatto sentire: "Sono previste nelle prossime ore ulteriori rimodulazioni delle partenze e rallentamenti in linea per tutto il giorno e riduzione treni disponibili nelle ore più calde. C'è anche rischio di possibili assembramenti in orario di punta". 

Le versione di Atac sui disagi alla Roma Lido 

Atac in una nota assicura che i tecnici "stanno lavorando per individuare le soluzioni tecniche necessarie a mitigare gli effetti della carenza di treni sulla linea Roma-Lido provocata dalla necessità di avviare diversi convogli alla revisione generale. I piani verranno perfezionati nelle prossime settimane e sottoposti alla Regione per le necessarie autorizzazioni, in vista della ripresa di settembre, quando è prevedibile un aumento della domanda di trasporto su tutta la rete gestita da Atac".

"Per i treni CAF 300 che circolano sulla linea, tutti di proprietà di Roma Capitale e di Atac, ancorché la linea sia di proprietà regionale, a partire dal 2010, gli interventi contrattualizzati in carico alla Regione Lazio non hanno ricevuto stanziamenti di risorse per procedere alle revisioni generali. - si legge nella nota - Solo dopo il 2018, grazie ai fondi resi disponibili dal MIT, è stato possibile avviare le procedure di gara per il loro svolgimento. La gara è quasi conclusa, e a breve le attività di revisioni partiranno non solo per i convogli della Roma-Lido, ma anche di quelli per Metro A e Metro B. Il piano dei lavori è previsto duri almeno fino al 2027 e riguarda circa 50 treni.
Atac ricorda che per evitare che i processi di revisione generale impattino sui livelli di servizio è necessario che le istituzioni consentano all'azienda di poter contare su un flusso regolare di finanziamenti per dare stabilità ai processi manutentivi ordinari e straordinari". 

roma lido3-4

roma lido1-3-4

roma lido2-3

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma Lido, altri guai: vandali danneggiano a sassate uno dei 4 treni rimasti

RomaToday è in caricamento