Cronaca

Roma-Lido, due treni in più e personale extra: la ricetta per migliorare il trenino

Il piano dell'assessore alla Mobilità Stefano Esposito per migliorare la tratta che collega Ostia a Roma nei due sensi partirà da settembre. Nel frattempo continuano i disagi

Da Ostia a Roma. Andata e ritorno. Una vera e propria odissea, troppe volte, per i pendolari della Roma-Lido. Disagi, ritardi, corse saltate, treni fermi e proteste sui binari. Questa estate se ne sono viste di ogni tipo sul 'trenino'. Una situazione che va prima migliorata e poi risolta. 

Stefano Esposito, neo assessore alla mobilità di Roma Capitale, ha pronta una ricetta per sistemare il servizio. Quindici nuovi macchinisti e due treni in più in arrivo dalla linea A della metropolitana: è questo il piano prenderà il via da settembre. Piccoli, ma concreti e immediati interventi.

"Servirebbero 180 milioni di euro per trasformare questa linea in una metropolitana di superficie, soldi che al momento Atac non può permettersi di spendere. Ecco perché iniziamo con piccoli passi che cambieranno la vita degli utenti", spiega Esposito in una intervista a Il Messaggero

La situazione appare davvero al limite come, più volte, Esposito ha sottolineato. Anche su Twitter. Sul social network l'Assessore ha spiegato con la "mancanza del personale" il perché della frequenza sballata delle corse. Una situazione che, secondo i piani, dovrebbe migliorare da settembre. Con l'inizio delle scuole e il ritorno dai lavoratori dalle vacanze bisogna cambiare rotta, altrimenti, i vagoni rischiano di restare quei "carri bestiame" che tanto hanno fatto discutere questa estate.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma-Lido, due treni in più e personale extra: la ricetta per migliorare il trenino

RomaToday è in caricamento