Roma-Lido peggior tratta d'Italia, la 'Feccia del Male' è prima secondo Pendolaria 2016

A dirlo è l'indagine Pendolaria 2016 di Legambiente. La 'Feccia del Male' precede la Roma-Viterbo sempre gestita da Atac. Anche l'anno scorso la tratta che collega Roma a Ostia in entrambe le direzioni era risultata la peggiore

La Roma-Lido è la peggior linea d'Italia. E' il risultato di Pendolaria 2016, campagna lanciata da Legambiente. Un risultato cercato e voluto, per così dire, da Atac che nella sua gestione ha bissato il minimo storico raggiunto nel 2015. Per la prima volta la Roma-Lido è arrivata prima di tutti, peccato si tratti della classifica delle peggiori linee nazionali.

La tratta che collega Ostia a Roma in entrambe le direzioni ha superato la Circumvesuviana, la Reggio Calabria-Taranto, entrambe sul podio, ma anche la Messina-Catania-Siracusa, la Cremona-Brescia, la Casale Monferrato-Vercelli e Casale Monferrato-Mortara, la Bari-Martina Franca-Taranto, la Treviso-Portogruaro e la Genova-Acqui Terme.

Anche nel corso del 2016, insomma, i pendolari della linea Roma-Ostia Lido si confermano tra i più sfortunati d’Italia. Il servizio di questa linea suburbana gestita da Atac non è assolutamente adeguato a una domanda di spostamenti che arriva a circa 100mila tra studenti e lavoratori, e che peggiora di giorno in giorno, tanto che le ultime rilevazioni evidenziano una riduzione dei passeggeri. I continui guasti e problemi tecnici, si ripercuotono sugli utenti tra corse che saltano senza che venga fornita un'adeguata informazione, e poi ritardi periodici, sovraffollamento dei treni.

Dovrebbero essere ufficialmente 30 i minuti necessari a percorrere i poco più di 28 chilometri che separano la stazione di Porta San Paolo e il mare di Ostia, ma la realtà è ben diversa. E sempre più spesso queste situazioni si verificano su convogli vecchi, sovraffollati, privi di aria condizionata d'estate o riscaldamento nella stagione 4 invernale, che provocano rabbia e talvolta malori tra i viaggiatori. I treni presentano un'età media di oltre 20 anni e sono inadeguati. Non migliore è la situazione nelle stazioni.

Impalcature ferme da mesi, negozi che chiudono, lampioni che cadono e scale mobili che non funzionano. Da una analisi di Legambiente Lazio risulta che le biglietterie sono presenti "solo nel 21,4% dei casi, nel 78,6% non vi è la presenza di personale ferroviario, nell’85,7% dei casi i tabelloni elettronici degli orari sono guasti". Almeno quattro punti nevralgici che collegano Ostia a Roma in entrambe le direzioni sono fatiscenti. La situazione più grave è a Lido Centro, dove prendono il treno migliaia di pendolari ogni giorno. La stazione cade letteralmente a pezzi.

Per non parlare poi dell'escalation di furti nei pressi della stazione di Ostia e delle aggressioni subite dagli autisti davanti a Lido Centro. Pessima è la situazione anche a Castel Fusano, ultima stazione prima del capolinea Colombo. ​Qui la situazione è anche peggiore. Il degrado e l'abbandono regnano sovrani. Tra sottopasso e banchina, la stazione sembra un cantiere aperto. Per non parlare degli ascensori, rotti ormai da quasi un anno.

Purtroppo a Roma la situazione della Roma-Ostia Lido non è isolata, perché una simile qualità del servizio c'è sulla Roma-Viterbo, sempre gestita da Atac. Problemi nelle stazioni si trovano anche s aclune linee di Trenitalia. Pessima è la situazione anche delle metropolitane, in particolare nella linea B, utilizzata ogni giorno da oltre 345mila romani, che soffre problemi tecnici incredibili. In teoria la linea B dovrebbe effettuare ogni giorno 428 corse, con una frequenza ufficiale nelle ore di punta di un treno ogni 4 minuti per scendere ad un treno ogni 5 o 6 minuti nelle ore di morbida. La realtà dei fatti è molto diversa, con attese medie di 15 minuti con picchi di 20-25 nella linea B1 per la stazione Jonio, impensabili per una linea metro di una capitale europea. 

LEGGI ANCHE:

Atac e le regole sulla sicurezza: Roma Lido e Roma Nord più lente, Termini Centocelle dimezzata

VIDEO | La Roma Lido e la battaglia coi writers: treno imbrattato e ripulito due volte

Roma-Lido, apre nuovo sottopasso a Tor di Valle raggiungibile da via Ostiense

Sasso contro un treno della Roma-Lido, vetro in frantumi ferisce macchinista

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio di luglio: i quartieri dove ci sono stati più casi

  • Gita fuori porta: cinque luoghi da non perdere a due passi da Roma

  • Coronavirus, a Roma 13 nuovi casi: quattro arrivano da altre regioni. I dati Asl del 31 luglio

  • Coronavirus, a Roma 13 nuovi casi: sono 18 in totale nel Lazio. I dati Asl del 30 luglio

  • Coronavirus, 9 nuovi casi a Roma. Tutti i dati dalle Asl del primo agosto

  • Coronavirus, a Roma città 25 nuovi positivi al Covid19: 34 in tutto il Lazio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento