Cronaca

Continui blocchi sulla Roma Lido: "Regione in debito di 150 mln"

L'Atac sui disservizi della Roma Lido: "Colpa delle condizioni dell'infrastruttura, la Regione è in debito di circa 150 milioni di euro"

Di ieri l'ultimo stop per un guasto elettrico. Ma ormai i disservizi sulla Roma Lido sono quasi una cifra caratteristica, triste, della linea ferroviaria. Basta pensare che sul web la 'freccia del mare' è stata ribattezzata la 'feccia del male'. Per l'Atac i tanti blocchi sono da attribuirsi "nella quasi esclusività dei casi alla vetustà dell'infrastruttura e dei rotabili". E sempre Atac si augura che "l'ente proprietario della linea, la Regione Lazio, possa finalmente erogare i crediti che la società di trasporto pubblico capitolino ha assoluta necessità di veder garantiti per assicurare regolarità ed efficienza al servizio".

Nella nota Atac ricorda che "vanta nei confronti della Regione un credito di circa 150 milioni per il contratto di servizio per la gestione delle ferrovie concesse (Roma-Lido, Roma-Viterbo, Termini-Giardinetti), per investimenti manutentivi, per agevolazioni tariffarie. A questo si aggiungano i mancati rimborsi degli aumenti concessi ai dipendenti per l'applicazione dei contratti nazionali di lavoro".


In merito alle infiltrazioni d'acqua nei locali della stazione Annibaliano, Atac sta svolgendo i necessari sopralluoghi per determinare l'origine della perdita. Nei prossimi giorni i vertici di Atac incontreranno quelli di Roma Metropolitane per un esame complessivo di tutte problematiche evidenziatesi nelle nuove stazioni del B1 "per avviare rapidi, efficaci e risolutivi interventi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Continui blocchi sulla Roma Lido: "Regione in debito di 150 mln"

RomaToday è in caricamento