Cronaca

Roma-Lido, pendolari: "Non siete in grado di rispettare gli orari". Esposito: "Basta gossip di rete"

L'assessore ai trasporti del Comune in un comunicato elenca i dati odierni, snobbando però le lamentele degli utenti che si sfogano e denunciano i disagi del disservizio del 'trenino'

Prima l'annuncio di Atac dell'inizio del nuovo orario invernale sulla Roma-Lido, poi le lamentele dei pendolari che si sono sentiti presi in giro per le promesse non rispettate ed infine l'intervento dell'assessore ai trasporti di Roma Capitale Stefano Esposito che, in un comunicato stampa, ha preferito elencare i dati odierni piuttosto che ascoltare gli sfoghi di centinaia di utenti rei di fare "gossip di rete" e che hanno mal digerito l'ennesima mattinata difficile.

Ad accendere la miccia, o semplicemente a dar voce ai cittadini, scegliete voi la formula migliore che preferite, siamo stati noi di Roma Today. Questa mattina, in redazione, sono infatti giunte numerose telefonate di pendolari che, stanchi di aspettare più di 15-20 minuti i treni, hanno etichettato come "fandonie" gli annunci di Atac sulla rimodulazione delle frequenze del nuovo orario invernale della tratta in vigore da oggi. Telefonate in cui ad essere oggetto di insulti siamo stati anche noi che abbiamo riportato quella notizia.

Problemi non nuovi per i tanti lavoratori che usano la tratta che collega Ostia a Roma in entrambe le direzioni. A queste telefonate si sommano le tante testimonianze, in diretta, fatte dai cittadini sul gruppo Facebook 'Il Trenino' un contenitore libero dove i pendolari raccontano le loro avventure sulla Roma-Lido. Insomma un bel po' di voci o di post se preferite o di gossip di rete per dirla con l'assessore Stefano Esposito.

"Ho aspettato 20 minuti a Vitina da 8:10 a 8:30" scrive Tiziana. "Sono ad Acilia da 30 minuti attendo fiduciosa il trenino direzione Colombo", scrive Federica.


Oppure "A Piramide la partenza programmata alle 10:30 non c'è stata. Il treno è ancora qui è in programmaa alle 10:45, poi comuque partito alle 10:57. E così so boni tutti a dire che le corse sono aumentate", racconta invece Enrica.

"Atac ci dice che dopo le 9:45 la situazione ritorna regolare perchè la gente che viaggia è un quarto di quella che affolla i treni dalle 6:30 alle 9:30. E oggi pomeriggio sarà uguale vedrete, dalle 15.00 alle 16:45 sarà regolare, poi ci sarà il caos e poi, magari dopo le 19,30, si ricomincerà ad andare secondo orari", è la chiave di lettura di Andrea. Su Twitter la situazione non cambia. L'hashtag #RomaLido elenca i "soliti" disagi. 


Ma questi sono solo alcuni dei post che si possono leggere. Tutti dalle 6:30 alle 10 del mattino circa. Uno stato d'animo, quello dei pendolari, a cui noi di Roma Today abbiamo dato spazio. Come è possibile leggere nel nostro articolo di questa mattina, abbiamo dato notizia di una corsa, quella delle 8 e 06 di cui non si avevano notizie e della ripresa regolare del servizio. Di riferimenti ad apocalissi (segnalate dall'assessore), allarmi e cose simili, non vi è traccia. Solo la rabbia dei residenti (sin dal titolo, ndr), da noi misurata con telefonate alla redazione (nella loro quantità e nel loro tono) e sui vari social dove è ormai è prassi, da parte dei cittadini, trovare una valvola di sfogo.

L'assessore Esposito però ha tenuto, giustamente, a puntualizzare tirandoci direttamente, altrettanto giustamente, in ballo: "Anche oggi un sito di informazione della Capitale, nella fattispecie RomaToday, ha preferito dare spazio a quello che chiamo 'gossip di rete', piuttosto che verificare le informazioni, incrociare le fonti e riportare dati reali e non le dicerie, più o meno veritiere, dell'utenza. Rispettiamo la stampa e il lavoro svolto quotidianamente da tutte le testate giornalistiche, ma non possiamo tollerare l'informazione faziosa".

Quindi Esposito snocciola i dati "reali" della giornata odierna riguardo alla ferrovia Roma-Lido: "Il servizio è iniziato in modo regolare rispettando le frequenze previste per la fascia oraria. C'è stata una soppressione alle 6:35 sul Roma-Colombo, che ha interessato anche il treno corrispondente, e un guasto sul treno delle ore 6:58 da Roma Porta San Paolo a Colombo. La frequenza è così passata da 7/8 minuti a 10/11. Rispetto alle notizie del treno delle 8:06 a Lido Centro, quello previsto per le 8:06 è arrivato alle 8:07 e il successivo, invece che alle 8:13, alle 8:17". 

"Niente caos, nulla di allarmante e apocalittico", dunque secondo Esposito (ed anche secondo quanto da noi riportato).  "Al momento la frequenza è a 15 minuti come previsto da fascia oraria. Colgo l'occasione per ribadire che si sta lavorando alla riparazione di due treni guasti MA200, che entro la fine del mese entrerà in funzione un ulteriore treno CAF 300 e che, entro questa settimana, prendono servizio sulla Roma-Lido complessivamente 20 capi treno, di cui 12 sono già al lavoro", conclude la nota dell'Assessore. 

Insomma, va tutto bene.  E se i pendolari si permettono di contraddire l'assessore, adducendo esperienze dirette, il risultato è quello che vedete riportato qui di seguito.

stefesp-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma-Lido, pendolari: "Non siete in grado di rispettare gli orari". Esposito: "Basta gossip di rete"

RomaToday è in caricamento