Tafferugli derby finale Coppa Italia: Daspo per altri 2 tifosi romanisti

I due sono stati ritenuti responsabili di aver partecipato ad alcuni tafferugli scoppiati al termine della finale di Tim Cup dello scorso 26 maggio

Armi e fumogeni sequestrati prima e dopo il derby

Altri due provvedimenti di Daspo, della durata di 5 anni, sono stati notificati dagli agenti della Digos della Questura di Roma nei confronti di due tifosi romanisti che lo scorso 26 maggio avevano partecipato ad alcuni tafferugli nelle vicinanze del Colosseo. Un 31enne romano, arrestato dopo aver aggredito alcuni tifosi laziali nel corso dei festeggiamenti per la vittoria della partita. Ed un 23enne, anch’egli romano e già sottoposto in passato ad un analogo provvedimento di interdizione dalle manifestazioni sportive, era stato fermato per un controllo a poca distanza dal luogo dove erano avvenuti dei tafferugli ed era stato trovato in possesso di un bisturi.

DASPO - Gli accertamenti effettuati successivamente dalla Polizia sui biglietti in possesso dei due tifosi hanno consentito di accertare l’effettivo transito attraverso i tornelli della struttura sportiva e determinato quindi l’emissione dei provvedimenti. Daspo che si aggiungono agli altri 9 fermi effettuati dalle forze dell'ordine al termine della sfida dello scorso 26 maggio con 5 tifosi arrestati dopo aver aggredito un gruppo di laziali poco distante dalla stadio mentre altri due supporters vennero fermati nei pressi del Colosseo con oggetti atti ad offendere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

DERBY - Match dello scorso 26 maggio considerato ad alto rischio scontri che ha visto impegnati oltre 3mila uomini tra forze dell'ordine e steward filato liscio anche grazie all'aiuto dei cittadini che hanno permesso agli uomini della polizia di rinvenire dei veri e propri borsoni contenenti dell'arsenale atto ad offendere composto da mazze, coltelli, machete, fumogeni, bombe carte e soprattutto 'alabarde' costruite per dare vita ad una vera e propria battaglia con lame e rastrelli fissate con lo scotch sulla punta di mazze di legno della lunghezza di circa un metro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

  • A Roma la stretta anti Covid, Raggi chiede più controlli: nel week end task in campo tra movida e periferie

  • Coronavirus, a Roma 494 casi. Nel Lazio 994 nuovi contagi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento