Cronaca Prati / Via Lepanto

Trentadue volte in manette: nuovo arresto per una borseggiatrice 22enne

Il primo furto risale addirittura al 2002, quando aveva solo 12 anni. Ieri è stata pizzicata in via Lepanto dopo aver tentato di sfilare il borsello ad un turista straniero

Sei arresti in varie zone della città. E' il bilancio dell'attività dei carabinieri contro i borseggiatori. Il primo a finire in manette è stato un 49enne cittadino romeno, già noto alle forze dell’ordine, sorpreso dai Carabinieri della Compagnia di Roma Trionfale, in via Flaminia Vecchia, dopo aver sfilato il portafogli ad una donna. Poco dopo, gli stessi militari dell’Arma, hanno arrestato una 28enne cittadina serba, vecchia conoscenza delle forza dell’ordine, che in via Tommaso Campanella ha tentato di ripulire del portafogli un anziano 83enne mentre passeggiava.

LA BORSEGGIATRICE RECORD - Sempre i Carabinieri della Compagnia Trionfale hanno arrestato due cittadine romene di 22 e 37 anni, entrambe già note alle forze dell’ordine, “pizzicate” in via Lepanto dopo aver tentato di sfilare il borsello ad un turista straniero. La 22enne, una nomade appartenente all’insediamento di Prima Porta, è la 32esima volta che viene pizzicata a borseggiare dai militari, il primo furto risale addirittura al 2002, quando aveva solo 12 anni.

METRO A - Una cittadina brasiliana di 31 anni, vecchia conoscenza delle forze dell’ordine, è stata arrestata dai Carabinieri della Stazione di Roma Vittorio Veneto, fermata all’interno di un vagone della linea “A” della Metropolitana, all’altezza della fermata “Termini”, dopo aver alleggerito una passeggera del portafogli.

LA VALIGIA A TERMINI - Il protagonista dell’ultimo episodio di furto è stato un cittadino tunisino 45enne, già noto alle forze dell’ordine, arrestato dai Carabinieri del Nucleo Scalo Termini. L’uomo, all’interno della sala d’attesa dello scalo ferroviario, ha approfittato della distrazione di un turista straniero, e si è impossessato della sua valigia, ma è stato notato e bloccato dai militari dell’Arma. I sei “manolesta” arrestati dai Carabinieri sono a disposizione dell’autorità giudiziaria in attesa del rito direttissimo mentre la refurtiva recuperata dai Carabinieri è stata restituita ai proprietari.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trentadue volte in manette: nuovo arresto per una borseggiatrice 22enne

RomaToday è in caricamento