menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bruciano plastica e rifiuti sulle rive del Tevere: la colonna di fumo incastra i malviventi

I tre sono stati sorpresi dai carabinieri in azione: fiamme spente dai Vigili del Fuoco e area posta sotto sequestro

Erano intenti a bruciare rifiuti e plastica lungo il Tevere. Per questo tre persone, due cittadini romeni di 41 e 29 anni, e una cittadina del Guatemala, di 35, sono stati arrestati dai Carabinieri della Compagnia di Settebagni con l’accusa di combustione illecita di rifiuti.

Bruciavano plastica e rifiuti lungo il Tevere

Ieri sera, transitando in via Riva del Fiume, i militari hanno notato una colonna di fumo alzarsi da un terreno adiacente il fiume e sono intervenuti per un controllo, sorprendendo i tre cittadini stranieri “in azione”.

Uno di loro scaricava dei sacchi contenenti materiale plastico e di scarto da due furgoni, intestati al 41enne, mentre gli altri due li incendiavano.

Area sequestrata: tre arresti per combustione illecita di rifiuti

Le fiamme sono state spente dai Vigili del Fuoco e l’area sottoposta a sequestro, mentre gli arrestati sono stati sottoposti agli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni, in attesa del rito direttissimo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento