Colli Aniene: GIP riapre le indagini sui roghi tossici

L'autorità ha predisposto la riacquisizione dei documenti sugli interventi e sui sequestri. L'avvocato Salamone (comitato Colli Aniene): "Subito la ripresa delle indagini"

Un successo per il comitato di quartiere Colli Aniene: così può essere definita la riapertura delle indagini sui roghi tossici, roghi che da tempo - ed ancora oggi - si fanno sentire nell'aria della zona. Incendi che hanno riguardato zone legate ai campi nomadi tra via La Martora e via Salviati: luoghi in cui c'è la necessità - e la disposizione del GIP in questo caso parla chiaro - di controllare nuovamente l'accaduto.

Qui i fumi e la diossina scaturiti dal rogo di cavi elettrici e rame potrebbero ricadere sulla salute della zona, i cui cittadini hanno cominciato da luglio dello scorso anno. A marzo di quest'anno la Procura propose di archiviare l'esposto dei cittadini per l'impossibilità di individuare i colpevoli del reato: la decisione del GIP ribalta questa proposta.

In particolare, nelle parole dell'avvocato Francesco Salamone, che ha affiancato il comitato nella vicenda e che non ha nascosto la sua soddisfazione, il GIP ha disposto l'acquisizione di tutti "gli interventi sullo spegnimento dei roghi - ma anche le misure adottate per cercare di risolvere il problema, ivi compreso l’assolvimento - da parte dell’Amministrazione - dell’obbligo di remissione in pristino dell’area interessata dai roghi e per il quale vi fu il primo sequestro". Per il GIP, il termine per la riapertura delle indagini è di sei mesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

Torna su
RomaToday è in caricamento