rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca Casetta Mattei / Via Luigi Candoni

Roghi tossici in via Candoni: vigili urbani sequestrano tonnellate di ferro e metalli

Terzo giorno di operazioni da parte degli agenti della polizia locale di Roma Capitale. Gli incendi appiccati per 'pulire' il materiale ferroso da rivendere al mercato nero

Diverse tonnellate di ferro e metalli accumulati nell'area in attesa di essere venduti. Questo quanto sequestrato dai vigili urbani impegnato per il terzo giorno consecutivo nel cercare di mettere un punto al tristemente famoso fenomeno dei roghi tossici del campo rom di via Luigi Candoni a Muratella. Le operazioni sono state effettuate dagli agenti del Gruppo Spe e da quelli del XI Gruppo della Polizia Locale di Roma Capitale, coordinati dal comandante Antonio Di Maggio. 

60 AGENTI AL LAVORO - L'attività di controllo ha visto impegnati circa 60 agenti, sul posto anche il presidente del XI Municipio Arvalia Maurizio Veloccia, che ha espresso ringraziamento al personale impegnato. In particolare i 'caschi bianchi', hanno proceduto al sequestro ed allo smaltimento delle numerose tonnellate di ferro e metalli, accumulati dai nomadi in attesa di essere venduti.

I ROGHI TOSSICI - I roghi, infatti, vengono appiccati proprio per "pulire" i rifiuti ferrosi dalle parti non commerciabili con i fumo che poi rilascia altissimi elementi inquinanti nell'atmosfera. La strategia dei vigili urbani è quindi quella di sequestrare costantemente il metallo, distruggendo dalla nascita le ragioni stesse degli incendi, che in questo modo dovrebbero venire presto meno. Nella circostanza gli agenti hanno allargato i controlli anche alle autovetture presenti nel campo, sanzionando numerosi veicoli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roghi tossici in via Candoni: vigili urbani sequestrano tonnellate di ferro e metalli

RomaToday è in caricamento