Incendi container Castel Romano: nomadi in fuga verso altri campi

Sono tre i moduli abitativi dati alle fiamme nella notte tra venerdì e sabato. Blitz degli uomini della Polizia di Roma Capitale diretti dal comandante Di Maggio. Parte delle famiglie di via Pontina dirette a via Salviati

Foto d'archivio

Degli strani incendi. Cosa si nasconde dietro i roghi che la notte tra venerdì e sabato sono stati appiccati in alcuni moduli abitativi del campo nomadi di Castel Romano? Questa la domanda alla quale si sta cercando di dare una risposta dopo l'ennesimo focolaio riportato dal Corriere.it che ha riguardato tre container del campo di via Pontina. Fiamme che secondo i primi accertamenti sarebbero di origine dolosa e dietro le quali si apre anche lo scenario di una 'guerra' tra etnie, tra serbi, bosniaci, croati e romeni. Ipotesi certo, ma avvalorate dal trasferimento di diversi residenti del campo preso di mira verso altri insedimanenti della Capitale, come nel caso di via Salviati, dove da diverso tempo si registra uno strano via vai di nuovi abitanti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

INCENDI A CASTEL ROMANO - L'ultimo incendio viene riporato ha richiesto l'intervento di diverse squadre dei vigili del fuoco, con l'ausilio degli agenti della Polizia di Roma Capitale diretti dal comandante Antonio Di Maggio e dei carabinieri della stazione di Tor de' Cenci, che hanno provveduto a spegnere i due container e la roulotte che all'una della notte di sabato hanno rischiarato il cielo buio sopra via Pontina. Fiamme che non hanno provocato feriti ma che hanno messo in allerta gli abitanti del campo di Castel Romano, preoccupate da questi improvvisi incendi che diventanto sempre più frequenti. Incendi sul quale indagano i carabinieri che non escludono al momento nessuna ipotesi, compresa quella della tensione tra le diverse etnie (serbi, bosniaci, croati e romeni) che condividono i loro moduli abitativi nel campo di via Pontina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso Comune di Roma, pubblicati i bandi: 1512 i posti a disposizione, tutte le informazioni

  • Conosce anziana in treno e la violenta nel vagone, arrestato 28enne

  • Incendio a Roma Nord, fiamme in un autodemolitore: alta colonna di fumo nero

  • Case Ater all’asta: da Garbatella a Trionfale 18 immobili finiscono sul mercato

  • Scuola, nel Lazio il rientro è a ingressi scaglionati: ecco le fasce orarie

  • Coronavirus, a Roma nove nuovi casi: sono 18 in totale nel Lazio. I dati Asl del 6 agosto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento