Cronaca

Rimosso ordigno bellico in un bosco dei Castelli Romani

L'operazione iniziata questa mattina si è conclusa dopo poche ore

Questa mattina i volontari della Protezione Civile di Rocca Priora sono intervenuti insieme ai Carabinieri e all’Esercito per rimuovere un ordigno bellico rinvenuto all’interno del bosco del Cerquone. 

L’ordigno, risalente del 1943 e risalente alla Seconda Guerra Mondiale, era stato rinvenuto nei giorni scorsi tra nel fitto della parte boschiva del Cerquone, il Sito di Importanza Comunitaria e Zona a Speciale di Conservazione che si trova a Rocca Priora tra la Fonte Regilla, la via Tuscolana e la via del Vivaro. 

“L’operazione iniziata questa mattina si è conclusa dopo poche ore, andando tutto per il meglio grazie alla professionalità delle Forze dell’Ordine e dell’Esercito intervenute e grazie anche al supporto messo in atto dalla squadra dei nostri volontari e volontarie della Protezione Civile di Rocca Priora che come sempre sono un valido aiuto in tutte le operazioni di prevenzione e gestione del rischio”, Anna Gentili Sindaco di Rocca Priora.

Rimozione ordigno_2 settembre 2020_3-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rimosso ordigno bellico in un bosco dei Castelli Romani

RomaToday è in caricamento