menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'intervento dei vigili del fuoco in via di Monserrato

L'intervento dei vigili del fuoco in via di Monserrato

L'incendio, il panico e il tentativo di sfuggire alla fiamme: cosi è morta la pittrice Roberta Filippi

Grave il marito, trasportato d'urgenza in ospedale. La tragedia in un’abitazione in pieno Centro Storico

Era nel letto quando è stata sorpresa da un incendio. Un inferno di fuoco che ha preso forza nel volgere di pochi interminabili istanti avvolgendole la veste nelle fiamme. Presa dal panico ha cercato la salvezza lanciandosi dalla finestra del terzo piano con l’appartamento alle sue spalle in fiamme. Un volo fatale per la donna, deceduta dopo essere precipitata nel cortile interno della palazzina di Campo de’ Fiori, in Centro Storico a Roma.

A perdere la vita Roberta Filippi, artista, pittrice ed ex docente di un liceo artistico. Grave il marito che si trovava nell’abitazione con la donna, un uomo di 67 anni, trasportato d’urgenza in ospedale intossicato e con delle ustioni di primo e secondo grado. 

La tragedia si è consumata intorno alle 8:00 in un appartamento al terzo piano al civico 111 di via di Monserrato, a due passi da via Giulia. Un incendio divampato per cause ancora al vaglio degli inquirenti, con le fiamme che hanno preso forza rapidamente sorprendendo marito e moglie che si trovavano in casa. Richiesto l’intervento dei soccorritori sono state una ventina le persone evacuate e scese in strada a scopo cautelativo. 

Riusciti ad entrare nell’appartamento del terzo piano andato in fiamme i pompieri hanno salvato il 67enne. Trasportato d’urgenza al Policlinico Umberto I dove è stato sottoposto anche a trattamento in camera iperbarica.

L’uomo ha riportato ustioni di primo e secondo grado alle mani ma non sarebbe in pericolo di vita, oltre ad una intossicazione a causa del fumo inalato nel corso dell’incendio. Inutili i soccorsi per la donna, con il personale del 118 che nulla ha potuto se non constatare il decesso di Roberta Filippi. 

A rendere complicate le operazioni la strada stretta che si trova nel Rione Regoli, a due passi da piazza Campo de’ Fiori e piazza Farnese. Sono infatti state decine i mezzi intervenuti in via di Monserrato: i carabinieri della Stazione Roma Piazza Farnese, gli agenti dei Commissariati Trevi e Celio di polizia, gli agenti del I Gruppo Trevi della Polizia Locale di Roma Capitale ed i vigili del fuoco intervenuti sul posto con tre APS, due botti, un’autoscala, carro teli ed carro autoprotettori coordinati dal Capoturno provinciale e Funzionario di guardia presente sul posto. Ad agevolare l'intervento dei soccorritori gli stessi residenti che hanno spostato le vetture che si trovavano in sosta sulla strada. 

Disposta l’autopsia la salma di Roberta Filippi è stata messa a disposizione dell’Autorità Giudiziaria con la Procura di Roma che ha aperto un fascicolo per fare luce sull’accaduto. Sul caso indagano gli agenti di polizia. 

Chi era Roberta Filippi 

Nata a Roma nell’agosto del 1947, artista e docente, diplomata in scultura all’Accademia di Belle Arti di Roma. Dopo aver ottenuto l’abilitazione in Discipline Plastiche, Roberta Filippi è stata titolare di cattedra di Discipline Plastiche ed Educazione Visiva al 1° Liceo Artistico di Roma di via di Ripetta. 

Con esperienze come scenografa in teatro e in televisione, era presidente de “L’Altrosguardo Artisti associati”, che aveva la sua sede proprio nell’appartamento in cui la pittrice viveva con il marito.

Come si legge ancora nel sito web di Roberta Filippi, era stata co-fondatrice del Consorzio Casa delle Arti Visive e nel direttivo del Coordinamento delle Associazioni Artisti Visivi di Roma, nella Commissione Cultura del Complesso Museale di Santa Caterina da Siena in Roma, Direttore Artistico del Centro Internazionale Antinoo per l’Arte – Archivio M. Yourcenar e membro dell’Associazione internazionale Manifesto Brut. 

Con esposizioni alla XXXVII Biennale di Venezia, al Palazzo dei Diamanti di Ferrara e alla Galeria d’Arte Moderna di Arezzo, le sue opere si trovano in collezioni pubbliche, private, museali ed ecclesiastiche, in Italia, USA, Giappone, Brasile, Grecia e nella Pinacoteca del Museo MASP di San Paolo del Brasile. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento