rotate-mobile
Cronaca Anguillara Sabazia / Viale Reginaldo Belloni

Tragedia al lago: ritrovato dopo quattro giorni il corpo del 19enne disperso

Il corpo è stato ritrovato a ridosso della riva, sul lato del lago di Bracciano che affaccia su Anguillara

Sono terminate senza esito le ricerche del ragazzo di 19 anni originario delle Isole Mauritius, disperso lo scorso 29 giugno mentre si trovava a circa 100 metri dalla riva del lago di Bracciano insieme ai familiari.

Le speranze di ritrovarlo in vita si sono spente nonostante le costanti ricerche. Nella mattinata di lunedì tre luglio, il corpo del diciannovenne è stato trovato a trecento metri dalla riva del lago che affaccia su Anguillara. I vigili del fuoco giunti in via Reginaldo Belloni, sono intervenuti con i sommozzatori per il recupero della salma. Il cadavere riemerso vicino alla riva ed è stato recuperato e messo a disposizione dei carabinieri che hanno allertato l'autorità giudiziaria.  

La scomparsa del giovane

Dopo essersi buttato in acqua dal pedalò, il giovane non era più riemerso. La sorella del diciannovenne, ascoltata subito dopo l'incidente, aveva riferito che il ragazzo si era tuffato e sulle prime sembrava che stesse scherzando con i suoi famigliari, quando poi, dopo pochi minuti, è sparito nell'acqua e non è più riemerso.

A quel punto i componenti della famiglia hanno cercato di individuarlo, ma senza successo e sbracciandosi hanno chiamato aiuto rivolgendosi alle persone presenti sulla riva di via Belloni. L'intervento delle barche presenti in zona non ha dato esito, oggi il drammatico ritrovamento.

Ascolta il podcast RomaTodaily su Spotify

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia al lago: ritrovato dopo quattro giorni il corpo del 19enne disperso

RomaToday è in caricamento