Cronaca

Mariastella Giorlandino ritrovata a Pompei: verrà sentita dai pm

Non si chiude il fascicolo di indagine aperto in seguito alla scomparsa dell'imprenditrice, trovata mentre pregava all'interno del santuario

Non si chiude il fascicolo di indagine avviato dopo la denuncia della scomparsa dell’imprenditrice romana Mariastella Giorlandino ritrovata ieri all’interno del santuario di Pompei. La proprietaria dei centri medici Artemisia verrà ascoltata dagli inquirenti della Procura della Repubblica. Secondo le informazioni raccolte fin'ora la donna si sarebbe allontanata volontariamente. “Volevo solo stare serena” ha detto interpellata da Sky Tg24. “Ringrazio tutti quelli che si sono preoccupati di me”. 

Alla donna, descritta come “visibilmente confusa” dai testimoni, prima della deposizione verrà lasciato qualche giorno per permetterle di ristabilirsi. Gli inquirenti vogliono accertarsi che dietro l’allontanamento dell’imprenditrice non ci siano elementi penalmente rilevanti. 

La donna era sparita nel nulla tre giorni prima. A riconoscerla una poliziotta fuori servizio che le si è avvicinata per verificare che fosse effettivamente lei. “Volevo solo stare serena” sarebbero le prime parole che ha pronunciato. L’agente ha poi riferito che l’imprenditrice le ha raccontato di essersi recata nel luogo sacro per rivolgere una preghiera alla madonna.  Confermata quindi anche la testimonianza di un uomo che aveva visto la donna alla stazione di Napoli  “senza valigia né bagagli”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mariastella Giorlandino ritrovata a Pompei: verrà sentita dai pm

RomaToday è in caricamento