Cronaca

Metro B e B1 tra ritardi e disagi, Atac: "Colpa dei macchinisti in sciopero"

Convogli ogni 20 minuti e lunghe attese degli utenti che lamentano tempi biblici per percorrere pochi chilometri. Da Atac le spiegazioni: "Macchinisti in sciopero sulla linea B"

Tempi sballati rispetto alle promesse e attese infinite sulle nuove banchine. La metro B1 (piazza Bologna - Conca d'Oro) a tre giorni dall'inaugurazione, è già nel mirino delle polemiche. Colpa dei ritardi dei convogli che, sia ieri che oggi, stanno innervosendo i romani. "Avevano annunciato che la frequenza sarebbe stata di otto minuti, qui invece passa un treno ogni 20-25 minuti - si lamenta un passeggero in attesa sulla banchina della stazione Bologna intorno alle 14.15 - è pazzesco. Poi ieri per fare 4 chilometri qui sotto ci abbiamo messo troppo tempo. Il treno si è fermato una decina di minuti ad Annibaliano". I ritadi, tra l'altro, riguarderebbero anche la linea B, come ci confermano segnalazioni arrivate alla redazione da diversi utenti. La colpa dei disagi?

Atac li attribuisce a un presunto sciopero selvaggio dei macchinisti su tutta la linea (B e B1), in atto già da qualche giorno. "L'agitazione - spiega l'azienda dei trasporti - consiste nello scartare treni per guasti che poi si rivelano insussistenti, e nel rifiuto del cosiddetto 'turno a straordinario' che col lavoro a straordinario in realtà non ha nulla a che vedere, pur essendo pagato con maggiorazione". "Scusandosi nuovamente con i clienti per i gravissimi disagi che anche oggi tali modalità di agitazione, fuori dalle normali regole del confronto sindacale, hanno provocato ai cittadini - continua il comunicato dell'azienda -, Atac conferma che non potrà che tutelarsi in tutte le sedi, disciplinari, civili e penali, e riafferma di non essere certamente disponibile a cedere a fronte di inaccettabili atteggiamenti a sostegno di rivendicazioni che pregiudicano la già delicata situazione economico-finanziaria dell'azienda".

ORE 20:15, Atac informa: "Possibili disagi nelle prossime ore"

Pronta risposta alle dichiarazioni della municipalizzata arriva dai sindacati. Le Segreterie Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti e UglTrasporti esprimono tutta la propria preoccupazione per il clima venutosi a creare a seguito dei comunicati diffusi a mezzo stampa da parte di ATAC, in riferimento al presunto “sciopero” messo in atto dal Personale di Macchina della Linea B della Metropolitana. "La preoccupazione dei sindacati è legata soprattutto alla sicurezza del personale e della cittadinanza - come più volte espresso formalmente con fonogrammi all’azienda - pertanto invitiamo responsabilmente l’Azienda a non esasperare gli animi, evitando prese di posizione inutili, minacce più o meno velate di sanzioni disciplinari, obbligo di straordinario, e soprattutto annunci provocatori contro la categoria effettuati a bordo dei treni e nelle stazioni".

Scioperi a parte, più o meno presunti, c'è chi cavalca l'onda per attaccare il servizio in sé. Il problema infatti starebbe a monte e la colpa dei disagi da attribuirsi dei treni vecchi e in numero esiguo rispetto alle esigenze degli utenti.

“Una linea Metro per cittadini di serie B. Sembra pensarla così il Campidoglio che oggi, dopo lo stop di ieri,  registra il clamoroso flop della Metro B1 per i residenti del IV municipio, costretti ad attendere anche 20 minuti l’arrivo di un nuovo treno". Sono le parole del consigliere provinciale PD Marco Palumbo e del vicepresidente del Consiglio in IV municipio Riccardo Corbucci, saliti anche loro sulla nuova linea per testarne il funzionamento. "Oggi abbiamo deciso di viaggiare anche noi insieme ai cittadini. Il risultato è che impiegare meno di 34 minuti da Termini a Conca d’Oro  diventa soltanto una  botta di fortuna - dichiarano i consiglieri - Se si è fortunati s’incappa nella coincidenza, altrimenti per tornare a casa bisogna attendere i due treni per Rebibbia prima che arrivi la nuova corsa per Conca D’Oro per un attesa di ventuno minuti da passare su una banchina superaffollata".




 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Metro B e B1 tra ritardi e disagi, Atac: "Colpa dei macchinisti in sciopero"

RomaToday è in caricamento