Domenica, 14 Luglio 2024
Cronaca Guidonia Montecelio

Violenta rissa con grida e spari a Guidonia

Ieri sera, una violenta rissa tra stranieri ha messo in allarme Guidonia. La Polizia ha rintracciato due dei partecipanti, entrambi in possesso di armi. Uno è stato arrestato. L'altro, minorenne, denunciato

Una violenta rissa tra stranieri e colpi di arma da fuoco. Immediato l'intervento degli Agenti della Squadra Volante dell’Ufficio di Polizia di Guidonia, avvisati da una segnalazione del 113.

IL FATTO - Grida e spari ieri sera a Guidonia, una telefonata al 113 e l'arrivo dei militari. La vista degli uomini in divisa ha scatenato il fuggi fuggi generale. Gli agenti sono riusciti ad intercettare un'autovettura con a bordo due fratelli egiziani, coinvolti nella lite e scappati all'arrivo della pattuglia. L'auto è stata bloccata insieme ai due passeggeri, nonostante abbiano tentato inizialmente di opporre resistenza.

I DUE FRATELLI FERMATI - Uno dei due fratelli, un  23enne, è stato trovato in possesso di un revolver tipo “scacciacani” priva del tappo rosso e di un pugnale di 25 centrimetri. L’altro, minorenne, aveva con sé un coltello a serramanico di 10 cm del quale aveva cercato di disfarsi poco prima di essere raggiunto dai poliziotti. Un altro coltello da cucina di considerevoli dimensioni è stato rinvenuto, a seguito di segnalazione di alcuni testimoni, sotto una autovettura parcheggiata vicino al luogo della rissa.

UN ARRESTO E UNA DENUNCIA - Il primo è stato arrestato per rissa  e porto abusivo di arma bianca. Il fratello minorenne è stato invece denunciato per il porto abusivo del coltello ed affidato ai familiari. Proseguono le indagini della Polizia per rintracciare gli altri partecipanti alla rissa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenta rissa con grida e spari a Guidonia
RomaToday è in caricamento