rotate-mobile
Lunedì, 20 Marzo 2023
Cronaca Ariccia / Via di Vallericcia

Rissa fra genitori sugli spalti mentre i figli giocano a pallanuoto

L'intervento dei carabinieri al centro sportivo Castelli Romani di Ariccia. Denunciato un 51enne

I figli in vasca a disputare il match di pallanuoto ed i genitori sugli spalti a fare a botte. La rissa è scoppiata lo scorso weekend al centro sportivo Castelli Romani di via di Vallericcia, mentre si stavano affrontando l'under 16 maschile della squadra di casa e la Sis Roma. Ferito un uomo, colpito con un manganello, poi medicato in ospedale.

I fatti hanno preso corpo dopo l'inizio del match giocato ad Ariccia con fischio d'inizio alle 18:30. Così mentre i giovani atleti si affrontavano in vasca alcuni genitori hanno cominciato a litigare. Volano le prime parole grosse, poi gli spintoni sotto gli occhi attoniti dei figli. 

Quando gli animi sembravano placarsi è però scattata una nuova scintilla a cui ha poi fatto seguito un'aggressione. Ad avere la peggio un 51enne residente ad Albano Laziale, colpito alla testa con un manganello telescopico da un suo coetaneo romano. Da qui l'intervento dei carabinieri della stazione di Ariccia intervenuti nel centro sportivo di via Vallericcia dove, dopo aver calmato gli animi, hanno identificato e denunciato l'aggressore per lesioni personali aggravate.

Medicato con tre giorni di prognosi il 51enne dei Castelli colpito con il manganello, che si è recato autonomamente al pronto soccorso del Nuovo ospedale dei Castelli di Ariccia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa fra genitori sugli spalti mentre i figli giocano a pallanuoto

RomaToday è in caricamento