Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Laurentina

Rissa davanti un albergo nella notte di Capodanno: 32enne in coma

A dare l'allarme il dipendente di un albergo che ha visto la vittima a terra. Il 32enne stato trasportato in codice rosso all'ospedale San Camillo

Un ragazzo di 32 anni è in coma dopo una rissa scoppiata la notte di Capodanno davanti a un albergo, nel quadrante sud di Roma tra Spinaceto e la zona del Laurentino. La vittima, originario del Congo, è stata soccorsa e trasportata in codice rosso all'ospedale San Camillo. Ad indagare sulla vicenda gli agenti della Polizia di Stato. 

Secondo quanto ricostruito finora, al momento, sembrerebbe esclusa l'aggressione a sfondo razziale. A dare l'allarme, poco dopo le 2:20 del mattino del 1 gennaio, è stato un dipendente dell'hotel dopo aver visto il giovane a terra sanguinante. Secondo quanto emerso sarebbero state almeno cinque le persone coinvolte nella violenta rissa scoppiata per futili motivi forse alimentati dall'abuso di alcol.

Il 32enne, quindi, sarebbe stato colpito da un paio di pugni per poi perdere i sensi. I partecipanti alla colluttazione sono poi fuggiti. L'intervento del dipendente del vicino albergo ha quindi messo in moto la macchina dei soccorsi.

Il giovane è in prognosi riservata in ospedale. Gli inquirenti, che hanno sentito la versione del testimone, stanno cercando di determinare anche il giro di frequentazioni del giovane di 32 anni e acquisendo le immagini delle telecamere della zona.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa davanti un albergo nella notte di Capodanno: 32enne in coma

RomaToday è in caricamento