Cronaca Esquilino / Via Giovanni Giolitti

Rissa a Termini a colpi di bottiglie rotte, quattro arresti

Le violenze in via Giolitti all'Esquilino. Aggrediti i poliziotti intervenuti per fermarli. Da accertare le cause scatenanti

Immagine di repertorio

Rissa a Termini dove quattro persone sono state arrestate. Le violenze in via Giolitti, a due passi dallo scalo ferroviario dell’Esquilino. A fermarli gli agenti del Commissariato Viminale, diretto dalla dottoressa Giovanna Petrocca. I quattro, un egiziano e tre tunisini, per motivi in corso di accertamento hanno iniziato a colpirsi con calci e pugni brandendo pericolosamente delle bottiglie di vetro infrante.

POLIZIOTTI AGGREDITI - L’arrivo dei poliziotti ha fatto si che la rissa non avesse conseguenze peggiori. I quattro infatti, tre tunisini ed un egiziano, di 18, 22, 23 e 26 anni, tutti in Italia senza una fissa dimora, sono stati bloccati e condotti in ufficio, nonostante il tentativo di strattonare gli agenti per darsi alla fuga. Arrestati dovranno rispondere di rissa aggravata e resistenza a pubblico ufficiale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa a Termini a colpi di bottiglie rotte, quattro arresti

RomaToday è in caricamento