Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Via degli Orti di Cesare

Aggredito a bastonate in strada per motivi sentimentali: un arresto per tentato omicidio

E' successo nella serata di sabato nei pressi dalla stazione Trastevere. In manette è finito un uomo di 53 anni arrestato per "tentato omicidio". Caccia ad un secondo uomo

Una rissa furibonda in strada, nei pressi dalla stazione Trastevere. Un arresto per tentato omicidio. Un uomo in fuga e un altro ferito e medicato in ospedale. E' questo il riassunto di una serata iniziata ieri, 5 agosto, intorno alle 20 sulla Circonconvallazione Gianicolense all'altezza del bivio con via degli Orti di Cesare.

L'aggressione in strada

La vittima era seduta su una panchina, a pochi metri da una pizzeria di zona, quando è iniziato il parapiglia. Ad aggredirlo due uomini che si sono avvicinati a lui e, dopo averlo minacciato e insultato, lo hanno prima preso a schiaffi e pugni per poi aumentare la loro violenza. 

Armati di bastoni, infatti, hanno colpito la vittima in testa. Più volte, davanti ai passanti e ai clienti della pizzeria che, nel frattempo, hanno allertato i Carabinieri. L'uomo, nonostante sia rimasto ferito, è però riuscito a fuggire e trovare riparo in un garage condominiale. 

Un arresto per tentato omicidio

Qui ne è nata una seconda colluttazione. Ancora con bastoni, calci e pugni. Ad interrompere la violenza i militari della stazione di Porta Portese coordinati da quelli di Trastevere. I Carabinieri hanno subito bloccato uno dei due aggressori, mentre il secondo è riuscito a darsi alla fuga. 

In manette è così finito un romano di 53 anni, arrestato con l'accusa di "tentato omicidio". La vittima, un romano di 37 anni, è stato medicato in ospedale. Ha riportato un trauma cranico e una frattura al dito di una mano. Non è grave. 

Il motivo della rissa a Trastevere

Le immediate indagini dei Carabinieri sono servite anche a ricostruire il movente dell'aggressione. Secondo i primi riscontri il 37enne era fidanzato con la figliastra dell'arrestato. Lei, più volte, dopo la fine della loro storia avvenuta circa due mesi fa avrebbe richiesto all'ex fidanzato diversi oggetti indietro senza però ottenere risposta affermativa.

All'ennesimo rifiuto, stanca, ha quindi raccontato tutto alla madre, compagna del 53enne, e al fratello. Quindi la spedizione punitiva. L'arrestato è stato portato nel carcere di Regina Coeli, mentre proseguono le indagini per arrivare al secondo aggressore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredito a bastonate in strada per motivi sentimentali: un arresto per tentato omicidio

RomaToday è in caricamento