Torpignattara, bottigliate e sangue sulla linea Roma-Giardinetti: colpito un autista

A denunciarlo il macchinista Alessandro Neri, vicepresidente del sindacato Cambia-Menti M410: "Me la sono vista brutta". Il fatto è accaduto alla fermata intorno alle 22. Dopo mezz'ora i carabinieri della compagnia Casilina hanno arrestato il responsabile

Il sangue all'interno del treno (foto Facebook Alessandro Neri)

E' finita con il sangue sui sostegni e sulle pareti di un trenino della linea Roma-Giardinetti una rissa, con tanto di coltelli e bottiglie spaccate, scoppiata ieri sera intorno alle 22 alla fermata di Torpignattara. Colpito da una bottigliata anche Alessandro Neri, macchinista e vice presidente del sindacato Cambia-menti M410, mentre gli utenti fuggivano di corsa per evitare di essere coinvolti. 

A diffondere le immagini di quanto accaduto è stato il dipendente Atac che sulla sua pagina Facebook questa mattina ha scritto: "Ieri sera me la sono vista brutta! Durante il mio turno di lavoro alla fermata Torpignattara linea Roma/Giardinetti scene da film! Mega rissa, iniziata fuori dal treno, e finita e finita all interno con coltellate e bottigliate fuggi fuggi dei passeggeri. Ferite alla gola e sangue dappertutto. Il treno completamente imbrattato di sangue. Io ho rimediato una bella bottigliata con vetri infanti addosso".

LA DINAMICA - A fornire i dettagli dell'accaduto il comando provinciale dei carabinieri. I militari della compagnia Casilina, diretti dal Maggiore Pantaleone Grimaldi, dopo mezz'ora hanno infatti arrestato il responsabile, chiarendo la dinamica di quanto accaduto. Un 35enne, cittadino egiziano, già noto alle forze dell’ordine, ieri sera, in via di Torpignattara, armato di un coccio di bottiglia, si è avvicinato ad un 41enne suo connazionale e lo ha aggredito colpendolo al collo ed al volto, per rapinarlo del portafogli contenente 1200 euro, lo stipendio che la vittima aveva appena ricevuto dal suo datore di lavoro. L’aggressore è poi fuggito a bordo di un tram, minacciando di colpire anche i passeggeri e il macchinista, creando così il panico tra i presenti nel mezzo pubblico. Alcuni viaggiatori, terrorizzati, sono scesi ed hanno allertato una pattuglia dei Carabinieri della Stazione di Roma Appia che era in transito. Immediatamente sono scattate le ricerche del malfattore ed i militari, anche grazie alla descrizione fornita dai testimoni, lo hanno rintracciato e bloccato poco dopo. La vittima, soccorsa e medicata presso l’ospedale “G. Vannini”, a causa delle ferite al volto, ne avrà per almeno sette giorni. Il 35enne, arrestato dai carabinieri è stato accompagnato in caserma, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo. Dovrà rispondere di rapina aggravata e lesioni personali.

L'AUTISTA - Si sfoga l'autista: "Ogni giorno ce n'è una. Questa città e diventata terra di conquista per tutti. Soprattutto noi che lavoriamo nel pubblico ne potremmo raccontare a iosa. Senza razzismo e senza volersela prendere con nessuno bisogna però che qui ci siano più tutele. Siamo esposti agli eventi e scene come ieri cominciano a ripetersi troppo di frequente. C'è da aver paura a svolgere questo mestiere".

QUINTAVALLE - La notizia è stata commentata anche dalla leader del sindacato, Micaela Quintavalle: "E poi succede che un certo macchinista nonché vice presidente del nostro sindacato mentre sta svolgendo il suo turno di lavoro di sabato sera, perché anche lui come noi non gode di un turno agevolato, sente delle urla all interno del suo treno. Apre la porta del posto guida e si trova davanti una scena agghiacciante: due tizi si aggredivano a vicenda con bottiglie di vetro rotte. Uno dei due perde sangue dal collo. Lui urla "che state facendo" ed un tizio gli lancia contro una bottiglia rotta colpendo per fortuna il montante. Alessandro sta bene. Era solo molto agitato e con la pressione a mille. Ma insomma non è possibile andare a lavorare col terrore. E anche gli utenti che fuggivano ovunque non meritano queste realtà assurde". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centro commerciale Maximo, c'è la data di apertura. Primark e non solo: ecco le news sui negozi presenti

  • Si spegne l’Auchan di Porta di Roma: lo spettro dell’esubero su 250 lavoratori

  • Gioca due euro e ne vince 500mila per comprare una casa

  • Coronavirus, a Roma città 131 nuovi casi. 181 in tutto il Lazio

  • Apre il centro commerciale Maximo, mancano le opere per il quartiere. Le spiegazioni dell'azienda

  • Omicidio a Marconi: colpito da una coltellata, morto 43enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento