Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

Alta velocità in tilt, da Trenitalia rimborsi immediati: i dettagli

Tutti i clienti di Trenitalia rimasti  coinvolti nei ritardi sulla linea Direttissima Roma Firenze il 7  settembre, conseguenza di un grave guasto alla linea elettrica tra Settebagni e Capena, possono ottenere l'indennizzo a loro dovuto già  da domenica 9 settembre. Lo rende noto un comunicato delle Fs.

Trenitalia, si ricorda nella nota, "ha infatti immediatamente attivato le necessarie procedure, erogando da subito, fin dalla notte del 7, i  primi indennizzi e adottando alcune misure straordinarie rispetto alle norme in vigore. Ai viaggiatori del FR 9540 rimasto fermo in linea  sarà corrisposto il rimborso integrale del biglietto e un bonus di pari valore, da "spendere" entro un anno per prossimi viaggi".

Per tutti i viaggiatori degli altri treni giunti a  destinazione con un ritardo superiore ai 180 minuti Trenitalia  garantirà il rimborso integrale del biglietto pagato, misura anche questa non prevista dai regolamenti comunitari adottati da Trenitalia. I quali prevedono che, anche in questa circostanza, i passeggeri arrivati a destinazione con 60 minuti di ritardo abbiano diritto a un  rimborso cash o a un bonus pari al 25% del biglietto pagato. Chi è  giunto invece a destinazione con un ritardo pari o superiore ai 120  minuti avrà diritto ad un rimborso del 50% del titolo di viaggio, cash o attraverso un bonus.

Sui rimborsi l'azienda che "trenitalia è impegnata a rendere più celeri possibile le procedure per ottenere tali indennizzi su tutti i canali previsti. Basterà che i  viaggiatori si rivolgano alle biglietterie e ai Freccia Club di Trenitalia o richiedano l'accredito di quanto dovuto direttamente  online su trenitalia.com, dove troveranno ogni ulteriore utile informazione sulle modalità di rimborso".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alta velocità in tilt, da Trenitalia rimborsi immediati: i dettagli

RomaToday è in caricamento