rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Rifiuti per strada e maiali, l'assessore convoca i vertici Ama: "Capodanno prossimo banco di prova"

Estella Marino ha chiesto conto ai vertici Ama dell'accaduto. Dall'azienda assicurano: "Tutto normale entro domani". Intanto però le segnalazioni dei lettori sui disservizi nella raccolta non si arrestano

Passino i disservizi, la raccolta rallentata, i cumuli di rifiuti attorno ai cassonetti per le strade. Le foto dei maiali che rovistano tra i rifiuti a terra sembrano indicare che il fondo è davvero stato raggiunto. Così l’amministrazione comunale prova a difendersi. L’assessore all’Ambiente Estella Marino convoca i vertici dell’Ama per fare il punto della situazione e "individuare le responsabilità dirette" di quanto accaduto. “Quello del 31 e 1 sarà per i vertici Ama un altro banco di prova per il rinnovo del consiglio d'amministrazione e dirigenti” commenta l’assessore. “In alcune zone la situazione è critica. Stiamo lavorando per ripristinare la normalità dopo l'eccesso di rifiuti che si è creato tra il 24 e il 25” ha aggiunto.

Attenzione anche al ‘caso dei maiali’. L’assessore ha annunciato che l’amministrazione sta “effettuando delle verifiche e al termine di queste faremo tutte le azioni del caso” spiega. Il sospetto è che la situazione “sembra in parte stata creata ad arte” commenta. Poi aggiunge: “Abbiamo rilevato diversi esposti per fenomeni simili legati ad allevatori che lasciano al pascolo libero bovini e suini. Si tratta di una situazione reiterata”.

Cartoline con maiali e feste natalizie a parte, sono mesi che ciclicamente da diversi quartieri romani si leva il lamento contro l’accumularsi dei rifiuti per strada. I camion non fanno in tempo a passare, i cassonetti non vengono svuotati, i rifiuti si accumulano come piccole discariche a cielo aperto sui marciapiedi delle strade. Anche i presidenti di municipio, a più riprese, hanno fatto presente le criticità della raccolta dell’immondizia, anche nei quartieri dove è stata avviata la raccolta differenziata.

Così anche in queste ore non si arrestano le segnalazioni dei cittadini sulla presenza di cumuli d'immondizia nelle strade. L’ultima in ordine di tempo è arrivata da Tor Tre Teste, in via Senatore Borletti. L’immondizia, sparsa e bagnata, arriva fino all’entrata di una palazzina. Sempre questo pomeriggio, altra segnalazione da via Ennio Bonifazi, in zona Boccea, qui i sacchetti della spazzatura invadono la strada. A Mostacciano sono i cassonetti della raccolta differenziata a essere stracolmi. Scrive una lettrice da via Fulvio Tomassucci: “Non passano da una settimana. Mio padre ha visto un pulmino ama stamattina, li ha fermati chiedendo se passavano e hanno risposto malamente di no. Senza dare delucidazioni o date”. Stessa situazione anche dal Villaggio Prenestino, in via Raul Follereau. Qui i cumuli di rifiuti sembrano delle piccole montagne di sacchetti dell’immondizia.

L’Ama si difende sostenendo di aver predisposto una raccolta speciale nei giorni delle feste. “Nelle giornate di Natale e Santo Stefano Ama ha messo quotidianamente in campo circa 2.500 unità (2.000 operatori ecologici e 500 autisti), che hanno effettuato in tutta la città i servizi di raccolta dei rifiuti, pulizia e spazzamento. Sono stati così assicurati i 3 consueti turni di servizio (mattutino, pomeridiano e notturno) in tutte e due le giornate festive”. Per l’Ama i disservizi sono da attribuirsi al “marcato aumento della produzione di rifiuti e, in alcuni casi, dai comportamenti scorretti e incivili di quei cittadini che, ad esempio, perseverano nell'abbandonare rifiuti ingombranti ed elettronici accanto ai cassonetti”. Ama assicura comunque che “entro la giornata di domani la situazione sarà completamente normalizzata”.

“Per fare fronte all'incremento dei rifiuti da imballaggio a Natale e a Santo Stefano, Ama ha provveduto inoltre a potenziare i servizi di raccolta di carta e cartone. Nei tre giorni del 24, 25 e 26 dicembre, infatti, oltre alle consuete attività previste, l'azienda ha attivato 42 itinerari straordinari mirati di raccolta di carta e cartone, in orario pomeridiano e serale, nelle vie a più alta densità abitativa e commerciale di tutto il territorio comunale. Tra queste: via Candia, via Cola di Rienzo, via Ottaviano (I municipio), viale Etiopia, viale Libia, viale Eritrea (II municipio), via Conca d'Oro, via dei Prati Fiscali (III municipio), via Tiburtina (IV municipio), via Collatina, via di Tor Pignattara, viale Alessandrino (V municipio), via Appia Nuova, via Tuscolana (VII municipio), circonvallazione Ostiense (VIII municipio), viale Europa (XII municipio), via Ostiense, via di Acilia (X municipio), viale Marconi, via del Trullo (XI municipio), viale Trastevere, via Ettore Rolli (XII municipio), via di Boccea, via Baldo degli Ubaldi (XIII municipio), via di Torrevecchia, via delle Medaglie d'Oro (XIV municipio), via Flaminia - da ponte Milvio a viale Tor di Quinto - via di Vigna Stelluti (XV municipio).

I servizi previsti da calendario nelle aree servite dal porta a porta con l'unica eccezione dell'anticipo da orario serale a pomeridiano (dopo le 14) delle attività di raccolta programmate nella giornata di martedì 24 dicembre, sono stati garantiti con regolarità. Sono inoltre stati assicurati, come di consueto tutti i presidi delle aree più frequentate del Centro Storico: Spagna, Trevi, Pantheon, Navona, Corso, Colosseo, Campidoglio, Castel Sant'Angelo, piazza Venezia, Fori Imperiali, Trastevere. I 13 centri di raccolta aziendali riservati ai rifiuti ingombranti, elettronici e speciali sono rimasti chiusi solo il 25 dicembre mentre nell'intera giornata della Vigilia (dalle 7 alle 18) e nella mattinata di Santo Stefano (dalle 7 alle 13) hanno regolarmente garantito il servizio ai cittadini.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti per strada e maiali, l'assessore convoca i vertici Ama: "Capodanno prossimo banco di prova"

RomaToday è in caricamento