A passeggio in piazza Cina ma era ricercato da gennaio

L'uomo deve scontare sei mesi di reclusione per l'accusa di ricettazione e commercio di prodotti falsificati

Passeggiava tranquillamente in strada ma era ricercato dallo scorso mese di gennaio. Ad insospettire i militari della stazione Eur, l'atteggiamento dell'uomo.

I fatti in piazza Cina, punto nevralgico del quartiere Eur. Qui, l'uomo camminava con fare molto tranquillo fino a quando i carabinieri della stazione Eur si sono avvicinati per un normale controllo. Alla vista dei militari, l'uomo ha cambiato atteggiamento e la sua preoccupazione ha insospettito i carabinieri che hanno approfondito le verifiche. E' emerso che l'uomo, un cittadino senegalese di 32 anni, era ricercato dal mese di gennaio.

A condannare il cittadino senegalese era stato il Tribunale di Forlì che il 18 gennaio scorso aveva emesso un ordine di carcerazione con l'accusa di ricettazione e commercio di prodotti falsificati. L'uomo dovrà scontare una pena di sei mesi di reclusione

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

  • Sciopero trasporti mercoledì 25 novembre: a rischio metro, bus, treni e pullman Cotral

Torna su
RomaToday è in caricamento