Ricercata per furti e rapine trovata a Termini: dovrà scontare 20 anni di galera

La 36enne è stata rintracciata dai carabinieri nello scalo ferroviario romano. E' stata associata al carcere di Rebibbia

Venti anni di carcere. Questa la pena che deve scontare una 36enne cittadina bosniaca rintracciata dai carabinieri nell'ambito dei quotidiani servizi finalizzati al controllo del territorio, eseguiti all'interno e nell'area adiacente lo scalo ferroviario Roma Termini.

TROVATA A TERMINI - A scovare la latitante i Carabinieri della Stazione Roma Vittorio Veneto che hanno rintracciato ed arrestato la donna che era ricercata per numerose rapine e furti commessi nella Capitale. La donna è stata notata dai militari dell'Arma aggirarsi con fare sospetto nei pressi della stazione, ed insospettitisi hanno deciso di controllarla. 

PENA PENDENTE - Dagli accertamenti è cosi emerso che a carico della donna pendeva un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Roma, ufficio esecuzioni penali, dovendo la donna scontare una pena di 20 anni ed un mese di reclusione. Arrestata dai Carabinieri, al termine delle formalità di rito, la 36enne è stata associata al carcere di Rebibbia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La montagna vicino Roma: 5 escursioni a due passi dalla Città eterna

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Coronavirus, a Roma 1306 nuovi casi. D'Amato condanna: "Assurde le scene viste nei centri commerciali"

Torna su
RomaToday è in caricamento