Cronaca Via Cassia

Frana dopo alluvione: la via Cassia riaperta dopo sei mesi

La consolare è stata messa in sicurezza ed è tornata alla normale viabilità. L'assessore Masini: "Un intervento di grandi dimensioni, che ci ha visto superare ostacoli amministrativi e tecnici"

Il tratto di via Cassia riaperto (foto FacebooK Paolo Masini)

Era chiusa dallo scorso 31 gennaio, quando la Capitale venne messa in ginocchio da un'imponente alluvione. A distanza di quasi sei mesi riapre la via Cassia, chiusa al transito in entrambe le direzioni di marcia a causa del crollo di un muretto che ha tenuto 'sotto scacco' gli abitanti dei quadranti a nord della città. La riapertura in mattinata, alla presenza dell'assessore allo sviluppo delle periferie, infrastrutture, e manutenzione urbana Paolo Masini.

SECONDA TRANCE DEI LAVORI - La seconda fase dei lavori di consolidamento del piede del costone franato era cominciata lo scorso mese di aprile: "Da questa mattina (26 luglio ndr) - le parole dell'assessore Masini - via Cassia è riaperta in entrambe le direzioni. 7,1 km di acciaio, 590 micropali, 13.500 ore lavorate, un muro di 40 metri per 7 di altezza: per mettere in sicurezza la collina privata che è franata sulla strada di tutti i romani abbiamo messo in campo un intervento di grandi dimensioni, che ci ha visto superare ostacoli amministrativi e tecnici, posti dai proprietari che si opponevano alla messa in sicurezza, dagli spazi ristretti del cantiere, dal ritrovamento di condotte non segnalate e dalle piogge intense". 

QUADRANTE ALLA NORMALITA' - L'alluvione di fine gennaio aveva infatti creato notevoli problemi e disagi soprattutto nel versante settentrionale dell'Urbe, come spiega ancora l'assessore capitolino: "La risposta di Roma Capitale c'è stata, ed è stata importante, attraverso turni effettuati anche durante i weekend e le festività, la costante collaborazione con il Municipio di Daniele Torquati, la partecipazione attiva del territorio, l'informazione sempre aggiornata attraverso il sito internet del Comune, il rispetto dei tempi. Già dal 15 giugno, con la riapertura anticipata ad una corsia decisa insieme ai commercianti, abbiamo iniziato a dare respiro a questa zona. Ora - conclude Masini - con la Tangenziale riaperta lo scorso 29 giugno e la conclusione di questi lavori, un intero quadrante di Roma torna alla normalità". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frana dopo alluvione: la via Cassia riaperta dopo sei mesi

RomaToday è in caricamento