Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Riano e Corcolle, il Tar rinvia i ricorsi. Si attende l'esito degli esami

Il Tar attende l'esito degli esami idrogeologici sui siti alternativi a Malagrotta e il deposito di una serie di documenti: per questo il Tribunale ha rinviato al 18 aprile la discussione dei ricorsi

La telenovela sulla discarica di Malagrotta e i siti alternativi sembra non avere fine. A febbraio la Procura ha avviato un'inchiesta per indagare sulla modalità di scelta dei siti, nel frattempo era arrivato un altro "no" dal Ministero per i Beni culturali e Paesaggistici alla discarica di Corcolle. Adesso arriva un ulteriore stop. Il Tar ha rinviato al 18 aprile la discussione alla Camera di consiglio dei ricorsi amministrativi con i quali si contesta, tra l'altro, l'individuazione dei siti alternativi in relazione alla chiusura della discarica.

Il Tribunale aspetta gli esiti dei sondaggi idrogeologici sui siti alternativi a Malagrotta e il deposito di una serie di documenti. I giudici hanno promesso anche una pronuncia a breve sulle richieste istruttorie formulate da alcuni dei ricorrenti, compresa quella di ricevere i dati disaggregati (Municipio per Municipio) della raccolta differenziata a Roma, con particolare riguardo alle risorse impiegate e alle tempistiche per il raggiungimento dei risultati. Undici oggi i ricorsi iscritti al ruolo della I sezione del Tar. Tra questi, quelli proposti da: Colari (Consorzio Laziale Rifiuti); Comitato volontario Stazzo Quadro e Codetti; Wwf; Fai; Comitato Rifiuti Zero Riano e Corcolle; Comuni di Riano e Tivoli; alcuni Comitati di quartiere; molti cittadini. (Fonte Ansa)
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riano e Corcolle, il Tar rinvia i ricorsi. Si attende l'esito degli esami

RomaToday è in caricamento