Revenge porn a Roma, conosce un uomo sui social e gli invia scatti hot: così è stata ricattata

La donna, 32enne, ha raccontato agli investigatori di aver conosciuto conosciuto il suo aguzzino, che si era presentato con un attore porno, sui social

Si era presentato come un attore porno e ha ingannato una donna che, persuasa, le ha così inviato foto hot. L'uomo, conosciuto sui social, non era però chi diceva di essere e, usando un profilo falso, l'ha ricattata. Espidio di revenge porn a Roma, ricostruito dagli agenti del commissariato Colleferro, che hanno raccolto la denuncia della vittima, una 32enne, arrestando un uomo di 38 anni.

Tutto è iniziato quando la donna ha raccontato agli investigatori di aver conosciuto, da circa 15 giorni un uomo sui social e di aver intrapreso con lui un'amicizia. Durante le varie conversazioni tra i due questo, presentandosi con un falso cognome,  le aveva confidato di essere un attore di film pornografici. Poi, persuasa dal suo interlocutore, la vittima gli aveva inviato alcune fotografie che la ritraevano completamente nuda.

Appena in possesso delle immagini, il presunto attore ha così iniziato a ricattarla minacciandola di inviare le foto al marito se non avesse accettato di avere rapporti sessuali con lui.

Dopo i primi accertamenti sull'utenza telefonica fornita dalla vittima, gli agenti della Polizia di Stato sono risaliti all'esatta identità dell'uomo, un italiano di 38 anni originario della provincia di Frosinone.

Violenza sulle donne, cosa fanno polizia e carabinieri per combattere i 'mostri': "Anche vicini e familiari denuncino"

D'accordo con i poliziotti, la vittima ieri pomeriggio ha fissato un appuntamento con il suo interlocutore presso un'area di parcheggio a Colleferro.  Appostati e ben nascosti, gli investigatori hanno atteso l'arrivo dell'uomo e,  dopo una breve conversazione con la donna, a cui era stato occultato un registratore, sono entrati in azione bloccando il 38enne.

Dalla registrazione è emersa chiara l'intenzione dello stesso di ricattare la vittima e la volontà di cancellare quelle foto solo dopo aver ottenuto quanto richiesto. Durante la perquisizione il fermato è stato trovato in possesso di un piccolo frammento di hashish. Arrestato, il 38enne dovrà rispondere oltre che del  reato di estorsione, anche di sostituzione di persona, violenza sessuale e del cosiddetto "revenge pornography".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Zona arancione, cosa si può fare e cosa no a Roma e nel Lazio dal 17 gennaio

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Chi è Manolo Gambini il detenuto evaso da Rebibbia dopo aver scavalcato la recinzione

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

Torna su
RomaToday è in caricamento