Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Castro Pretorio / Via Palestro

Picchiato per la maglia del Cinema America, individuati i responsabili

Le indagini da parte della Digos. Le violenze avvennero all'Esquilino

Un'aggressione squadrista. Questo quanto determinò l'aggressione ad un giovane liceale preso di mira mentre passeggiava in viale Manzoni, nella zona dell'Esquilino, perchè indossava una maglia del Cinema America. Era lo scorso 18 giugno. Dopo poco più di due mesi gli agenti della Digos hanno individuato i presunti responsabili delle violenze. Sarebbero due giovani legati alla destra extraparlamentare. 

Aggressione squadrista

Nella mattinata odierna gli investigatori, all’esito di una complessa attività investigativa coordinata dal Sostituto Procuratore dottor Eugenio Albamonte, hanno dato esecuzione, su disposizione del Gip dottoressa Anna Maria Fattori, alla misura cautelare dell’obbligo di firma con divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla vittima, nei confronti di un ragazzo, conosciuto per la sua militanza in movimenti della destra extraparlamentare, indagato, in concorso con altra persona, per i reati di rapina aggravata e lesioni personali aggravate.

Picchiato per una maglia del Cinema America 

Il provvedimento è scaturito dall’attività investigativa successiva all’aggressione perpetrata il 18 giugno in danno di un giovane romano studente del liceo Cavour, picchiato perché indossava una t-shirt del cinema America, ritrovo di militanti della sinistra capitolina. Gli aggressori, dopo averlo più volte colpito anche con un oggetto contundente, si facevano consegnare la maglietta insultandolo per i suoi ideali politici.

Ambienti della destra extraparlamentare

Le indagini, supportate dai filmati ripresi dai sistemi di video sorveglianza, hanno consentito di individuare le responsabilità di due persone, entrambe note alla Digos per il loro legame con gli ambienti della destra extraparlamentare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchiato per la maglia del Cinema America, individuati i responsabili

RomaToday è in caricamento