Rapisce l'ex socio per questioni economiche: 23enne fermato dalla polizia

Ha dato appuntamento al suo ex vecchio socio in via Ardeatina, sotto un ponte del Gra. Lì lo ha tirato fuori di peso dall'auto e lo ha portato in aperta campagna dopo averlo derubato

Voleva indietro i soldi che aveva messo per abbandonare la società aperta insieme al suo ex socio. Quindi ha usato le maniere forti. Gli ha teso una trappola, lo ha chiuso in auto e lo ha minacciato di morte.

La vicenda, iniziata mesi fa, ha coinvolto due uomini, che dopo una breve conoscenza hanno deciso di mettersi in affari e aprire un'agenzia di assicurazione. Dopo poco uno dei due soci ha chiesto all’altro la restituzione del capitale investito per ritirasi dall’attività. L’altro gli ha detto che al momento poteva dargli solo una piccola parte: gli utili realizzati fino a quel momento. Il malvivente ha fatto finta di ritirarsi senza pretendere niente. E intanto ha pianificato l'agguato, tramite una terza persona: un appuntamento in via Ardeatina sotto il ponte del GRA.
 
Quando la vittima è arrivata si è vista tirare fuori dall’auto con la forza dal suo vecchio socio e da un altro energumeno sconosciuto. I due lo hanno relegato sul sedile posteriore e si sono diretti fuori città in una zona di campagna. Nel frattempo lo sconosciuto sotto minaccia si è fatto consegnare l’orologio, il portafoglio e il cellulare. 

La vittima, presa dal panico, ha detto ai suoi aguzzini che aveva già allertato la polizia e che comunque l’auto era dotata di sistema di localizzazione satellitare, poi, approfittando di un attimo di titubanza dei due, si è buttato fuori dall’auto, iniziando a correre più velocemente possibile. 

Arrivato nei pressi di una villa è riuscito a chiamare il 113 con un secondo cellulare, ma i poliziotti lo hanno localizzato solo grazie alla chiamata del proprietario della casa che si era allarmato dalla presenza di uno sconosciuto nella sua proprietà.

Gli agenti del Commissariato Esposizione, diretti dal dott. Giuseppe Miglionico, lo hanno raggiunto in poco tempo e hanno ascoltato il suo racconto. Il vecchio socio, dopo brevi accertamenti è stato raggiunto nella propria abitazione, e da lì accompagnato in commissariato, per poi essere accusato di sequestro di persona a scopo di rapina, e quindi accompagnato in carcere in attesa di giudizio. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’uomo, sottoposto a fermo di indiziato di delitto, è un cittadino italiano di 23 anni. Gli inquirenti al momento sono sulle tracce del complice.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

  • Coronavirus, Lazio verso il coprifuoco e didattica a distanza parziale per le superiori. In arrivo un'ordinanza con i provvedimenti

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento