Pinciano, due colpi in otto minuti: rapina a tempi record da parte di tre campani

Prima un giovane a Piazza Siena, poi due turiste in via Pinciana. In seguito alle segnalazioni delle vittime, sono stati presi e arrestati

Otto minuti per due rapine. Colpo a tempo a record per un gruppo di giovani campani, M.A., 33 anni, M.D. di 26 anni  e I.G. di 19 anni, che la scorsa notte, nei pressi di Villa Borghese, hanno derubato prima il dipendente di un teatro, a Piazza Siena, e poi due turiste, in via Pinciana. Il bottino: una macchina fotografica digitale e due telefoni cellulari di ultima generazione.

Il primo episodio è avvenuto poco prima dell’una di notte. Il giovane è stato avvicinato dal gruppo che gli ha chiesto di consegnargli lo zaino in cui c’erano un cellulare e una macchina fotografica digitale. Il giovane ha provato a opporre resistenza ma senza successo: il gruppetto di coetanei ha reagito spingendolo, fino a farlo cadere a terra per poi fuggire con lo zaino.

Stessa tecnica qualche minuto più tardi quando i rapinatori hanno avvicinato due turiste in Via Pinciana con la scusa di una sigaretta e le hanno rapinate di un telefono cellulare.

Dopo la segnalazione agli agenti del Commissariato Villa Glori e quelli del Reparto Volanti hanno iniziato le ricerche. Grazie alla descrizione delle vittime, i rapinatori sono stati individuati mentre stavano percorrendo Via Veneto.

Inutile il tentativo di sbarazzarsi della refurtiva gettando lo zaino sotto a un’automobile. Di fronte ai poliziotti, i tre giovani con un certo nervosismo e agitazione hanno tentato di giustificare la loro presenza a Roma con una gita del fine settimana, ma la loro versione non è stata convincente. Così sono stati perquisiti: in tasca avevano la macchina fotografica digitale e un telefono cellulare rapinati poco prima.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I tre, riconosciuti anche dalle loro vittime, sono così stati accompagnati negli uffici di Polizia e arrestati per il reato in concorso di rapina aggravata e continuata. Il materiale oggetto delle rapine è stato restituito ai legittimi proprietari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Coronavirus, Lazio verso il coprifuoco e didattica a distanza parziale per le superiori. In arrivo un'ordinanza con i provvedimenti

  • Sciopero generale il 23 ottobre: a Roma metro e bus a rischio. Orari e fasce di garanzia

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento