Via Tiburtina: tre rapine in un giorno allo stesso supermercato

Il 43enne si è presentato nell'esercizio commerciale armato di una pistola scacciacani. Si è poi appurato essere un tossicodipendente in attesa di un percorso terapeutico

E' stata probabilemte la spasmodica ricerca di denaro per procurarsi la droga la causa che ha portato un uomo a compiere tre rapine in un giorno nello stesso supermercato della via Tiburtina armato di pistola scacciacani. Rintracciato dagli agenti di polzia gli stessi hanno poi appurato che il 43enne, un romano, era in attesa di  intraprendere un percorso terapeutico all’interno di una comunità. L'uomo è stato poi denunciato per il reato di rapina.  

CONTROLLO DEL TERRITORIO - Il fermo dell'uomo è arrivato nell'ambito dei servizi di controllo del territorio effettuati dalla Polizia di Stato nelle ultime ore. A Monteverde, rintracciato e arrestato dagli agenti del commissariato di zona un 50enne di origini napoletane che poco prima si era reso responsabile di una rapina ai danni della titolare di un bar. L’uomo aveva sorpreso la donna mentre stava chiudendo l’esercizio commerciale e si era impossessato con violenza del suo zaino. 

LITE IN VIA NOMENTANA - Un cittadino romeno, invece, stava litigando animatamente in via Nomentana con un altro uomo, a torso nudo nonostante il freddo di questi giorni. Alla vista degli agenti intervenuti per cercare di calmare gli animi, anziché desistere gli si è scagliato contro. Bloccato, dovrà rispondere di resistenza, oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale. 

BANCONOTE CONTRAFFATTE - In zona Prati, un cittadino italiano e un uruguaiano sono stati denunciati dagli agenti del commissariato di zona perché trovati in possesso di banconote contraffatte. Ad entrambi, con numerosi precedenti per reati inerenti gli stupefacenti, è stato notificato anche un foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nel Comune di Roma.

PERIFERIA EST - A trarre in arresto un romano di 45 anni, che dovrà rispondere di detenzione e spaccio di sostanza stupefacente, sono stati gli agenti del Reparto Volanti. Nel corso di una perquisizione in un’abitazione nella periferia est della Capitale, l’uomo è stato trovato in possesso di hashish e di un bilancino di precisione nascosti in un vaso.  Hashish, eroina e denaro contante è quanto trovato indosso, nel corso di un controllo su strada, ad un romano di 20 anni, arrestato a Torre Angela dalla squadra investigativa del commissariato Casilino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

Torna su
RomaToday è in caricamento