Rapinatori seriali incastrati da un tatuaggio del Colosseo sul collo

Tre i colpi messi a segno tra agosto e settembre all'Aurelio, a Massimina ed in via della Pineta Sacchetti. Due gli arrestati

La rapina al supermercato di via Aurelia lo scorso 20 agosto 2016

Un grande tatuaggio sul collo raffigurante il Colosseo. E' stato proprio questo dettaglio a tradire due rapinatori che tra la fine dello scorso agosto ed i primi giorni di settembre hanno messo a segno tre colpi in altrettanti supermercati del quadrante ovest della città. Via Aurelia il 20 agosto, via Massimilla l'1 settembre e via della Pineta Sacchetti il 5 settembre: sono queste le date e i luoghi dove i due malviventi a volto scoperto hanno rapinato altrettanti esercizio commerciali.

MODUS OPERANDI - Ad effettuare e portare a temine le indagini che hanno consentito di individuarli e sottoporli a fermo di indiziato di delitto  sono stati gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Monteverde. Partendo dalle immagini di video sorveglianza gli investigatori hanno studiato il modus operandi dei rapinatori; in tutti e 3 i casi, uno di loro indossava gli stessi abiti e, pistola in pugno, minacciava il dipendente di turno facendosi consegnare l’incasso.

TATUAGGIO SUL COLLO - Ascoltando poi i cassieri dei 3 esercizi commerciali, vittime delle rapine, è stato tracciato - grazie alle descrizioni fornite - un “identikit” dei due responsabili; l’uomo con la pistola aveva due vistosi tatuaggi, uno dei quali, sul collo, raffigurante il Colosseo dettaglio poi verificatosi molto importante. Dalla visione di foto-segnaletiche nella banca dati delle Forze di Polizia i poliziotti hanno infatti individuato un pregiudicato con notevoli somiglianze somatiche con uno dei due rapinatori, tra cui proprio il tatuaggio del Colosseo sul collo.

TROVATO A CASA - Effettuando un servizio di appostamento presso la sua abitazione lo hanno rintracciato e messo di fronte alle sue responsabilità in merito alle 3 rapine, che l’uomo ha poi confessato di aver commesso insieme ad un complice, anch’egli subito subito dopo individuato.

DUE ARRESTI - Entrambi romani di 46 e 42 anni, i due sono stati accompagnati negli uffici del Commissariato Monteverde e sottoposti a Fermo di indiziato di delitto. Gli investigatori, che proseguono le indagini per verificare se i due uomini siano responsabili di altre rapine, hanno anche trovato e sequestrato il ciclomotore –peraltro provento di furto - utilizzato nelle 3 circostanze delittuose.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

PLAY-92

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento