Cronaca

Rapinò due banche a marzo 2011, arrestato. Ha solo 20 anni

Arrestato un 20enne romano: è ritenuto responsabile di due rapine messe a segno a Pomezia. Si indaga per scoprire se ha messo a segno altri colpi

Aveva rapinato due banche nel marzo del 2011, ma i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Pomezia l'hanno arrestato dopo una lunga indagine.
Il giovane, un romano di 20 anni, è stato ritenuto l’autore di due rapine messe a segno a Pomezia nel Marzo 2011,  ai danni della Cassa di Risparmio di Civitavecchia e della Banca del Fucino. Seimila Euro il bottino complessivo.

Grazie alle indagini, avviate immediatamente dopo i colpi, alle testimonianze raccolte e ad alcuni accertamenti tecnici operati sui luoghi delle rapine, i Carabinieri della Compagnia di Pomezia sono arrivati al rapinatore. Il GIP del Tribunale di Velletri, concordando pienamente con le risultanze investigative fornite dai militari, ha emesso due ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti del 20enne per il quali si sono aperte le porte del carcere di Regina Coeli. Le indagini sono tutt’ora in corso per verificare se il giovane sia coinvolti in altri colpi messi a segno nella Capitale.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinò due banche a marzo 2011, arrestato. Ha solo 20 anni

RomaToday è in caricamento