Rapinavano i negozianti fingendosi collezionisti di banconote. Due arresti

Dopo essersi fatti mostrare il denaro dai titolari, li distraevano e rubavano una parte del denaro. A fermarli la squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polfer Lazio

Agivano in coppia come Bonnie e Clyde. Non si tratta però di criminali americani, ma di una 22enne e un 24enne iraniani fermati ieri 29 aprile dal personale della squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polfer Lazio. I due sono responsabili di rapine ai danni di esercizi commerciali.

LE RAPINE - I malfattori si muovevano a bordo di un'auto grigia con targa tedesca. Percorrevano le strade cittadine e, adocchiata la preda, parcheggiavano per entrare nel negozio. Qui chiacchierando con i titolari, si fingevano collezionisti di denaro alla ricerca di banconote contraddistinte dalla lettera I di Italia. Dopo aver visionato il bottino, distraevano l'esercente e intascavano una parte di esso. Questo copione si è ripetuto con successo in un bar e in un negozio di noleggio cicli.

IL COLPO FALLITO - Il terzo colpo invece è andato male. Il titolare del parrucchiere per signora puntato si è infatti insospettito e non ha voluto mostrare le banconote. Così mentre la donna distraeva la consorte, l’uomo ha afferrato per i polsi il titolare impossessandosi di 230 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

IL FERMO - I due concentrati nelle rapine, non si erano resi conto di essere seguiti dagli uomini della Polfer. Questi infatti nel corso dei consueti servizi antiborseggio, erano stati attratti dalla vettura e, dai primi accertamenti, avevano saputo che la macchina era stata segnalata da altro Ufficio di Polizia per l’identificazione degli occupanti. A questo punto avevano cominciato a seguire con discrezione i criminali.
Non potendo capire immediatamente il motivo della conversazione, aspettavano l'uscita dei cittadini iraniani dal negozio per verificare l'accaduto. Una volta avuta la certezza dei reati, la Polfer ha arrestato i due che sono stati giudicati con rito direttissimo durante la mattina del 30 aprile.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Elezioni comunali 2021: Federico Lobuono si candida a sindaco di Roma

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

  • Coronavirus Roma, studenti positivi a Nuovo Salario e Acilia. Sanificato plesso a Tor de' Schiavi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento