rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Cronaca

Ricercata per rapina a mano armata, i tatuaggi la incastrano

La ragazza, 26 anni, era ricercata dalle autorità peruviane e si nascondeva in un albergo al centro della Capitale. A identificarla, due tatuaggi sulla spalla destra ed uno sull'anca sinistra

Era ricercata in tutto il mondo per una rapina a mano armata commessa in Perù. Lei, una 26enne, aveva trovato rifugio a Roma, in un albergo. A trovarla gli agenti del commissariato Borgo impegnati nel servizio di controllo del territorio, intervenuti in una struttura in zona Castro Pretorio dopo che una segnalazione dell'Interpol via radio, segnalava una persona sospetta nell'albergo.

Sebbene la donna non sia stata trovata al momento del loro arrivo, i polizotti l'hanno rintracciata e, dopo averla compiutamente identificata con un documento, l'hanno accompagnata in Commissariato per approfondire il controllo. Lì hanno verificato che effettivamente sulla 26enne peruviana pendeva un mandato di arresto internazionale – con richiesta di estradizione – per il reato di rapina a mano armata commessa nello stesso paese di origine.

A conferma che la destinataria del mandato fosse realmente la 26enne trovata nella struttura ricettiva dai poliziotti due tatuaggi sulla spalla destra, rispettivamente una stella e una scritta "Christian Pool mi amor" e la lettera "N" sull'anca sinistra.

A questo punto la giovane è stata arrestata ai fini della successiva estradizione. L'arresto è stato poi convalidato dalla Corte d'Appello di Roma – 4^ Sezione Penale, Autorità Giudiziaria competente per i mandati di arresto internazionali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricercata per rapina a mano armata, i tatuaggi la incastrano

RomaToday è in caricamento