rotate-mobile
Cronaca

Banda di romani mette a segno rapina da 64mila euro in banca

Il colpo in un istituto di credito in provincia di Latina

Erano partiti dalla Capitale e avevano messo a segno una rapina scappando con un bottino da 64mila euro da una banca della provincia di Latina. Tre romani, due 56enni e un uomo di 54 anni, finiti in carcere. Il colpo venne messo a segno lo scorso mese di gennaio in un istituto di credito di Fondi. 

Nel mirino la filiale della banca di Credito cooperativo del Circeo e del Privernate. Nel pomeriggio del 17 gennaio i malviventi, a volto coperto, entrarono nell'istituto armati di coltello e minacciarono i dipendenti tenendoli sotto scacco per circa 40 minuti, in attesa che si aprissero le casse temporizzate. Poi si impossessarono della somma contante di 64mila euro e fuggirono a bordo di un'auto, rinvenuta qualche giorno più tardi alla periferia di Fondi.

Da quel momento erano scattate le indagini della squadra mobile di Latina che, partendo dalle immagini registrate dalle telecamere della banca e da alcuni esercizi commerciali del quartiere, hanno poi consentito di stringere il cerchio su alcuni soggetti già noti per reati specifici riconosciuti dai dipendenti della banca nel corso delle individuazioni fotografiche. Così è stato possibile ricostruire addirittura un sopralluogo effettuato dalla banda due giorni prima della rapina. 

L'analisi dei tabulati telefonici dei cellulari degli indagati ha inoltre accertato non solo la stretta relazione tra loro ma anche la presenza del gruppo nel giorno del sopralluogo, l'avvicinamento all'istituto bancario e poi la fuga. Infine le intercettazioni hanno permesso di registrare conversazioni criptiche riferite al colpo del 17 gennaio, ad altri possibili progetti criminali e alla ricerca di armi da utilizzare.

Questa mattina - 15 maggio - i tre uomini e una donna di 35 anni sono stati oggetto di una perquisizione domiciliare. In casa della donna è stata rinvenuta parte della refurtiva del 17 gennaio scorso ed è scattata dunque una denuncia per il reato di ricettazione. Uno dei tre indagati è stato rintracciato e catturato a Livorno, mentre gli altri due nelle rispettive abitazioni. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Banda di romani mette a segno rapina da 64mila euro in banca

RomaToday è in caricamento